Lunedì, 23 Settembre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Cacciaguida, a Corato in scena il cortometraggio dedicato a Vincenzo Casillo

L'opera racconta la storia dell'uomo che ha preso le redini di un piccolo molino e l’ha portato a essere uno dei più importanti player al mondo nell’acquisto

Pubblicato in Sviluppo e Lavoro il 07/03/2019 da Redazione

L’eredità morale dell’uomo e dell’imprenditore. Lo stile sobrio, quasi sommesso, votato alla concretezza. La storia di chi ha preso le redini di un piccolo molino e l’ha portato a essere uno dei più importanti player al mondo nell’acquisto, trasformazione e commercializzazione del grano: il Gruppo Casillo.

È Cacciaguida, il cortometraggio sulla vita di Vincenzo Casillo firmato dal regista Davide Del Mare e prodotto da Lateral Film che, per la prima volta, sarà presentato sabato 9 marzo 2019, alle 17, nella sede del Gruppo, a Corato (via Sant’Elia – zona industriale).

Un’opera voluta dalla Fondazione Vincenzo Casillo per fissare il ricordo dell’imprenditore scomparso nel giugno 2006 e tramandarne i valori. "La semplicità e la fiducia nelle nuove generazioni, innanzitutto. Poi la sensibilità verso l’innovazione, la crescita delle imprese del Mezzogiorno, il rispetto nelle relazioni industriali e commerciali, la lungimiranza: i tratti che hanno caratterizzato la cifra della sua attività a cavallo fra il Novecento e il Terzo Millennio", spiega Cardenia Casillo, impegnata nella fondazione intitolata al padre, costituita nel 2007 insieme con la madre Vanda e i fratelli Francesco, Beniamino e Pasquale.

Cacciaguida, il titolo della pellicola, evoca la figura di Cacciaguida degli Elisei, il trisavolo di Dante Alighieri citato dallo stesso autore nella sua Divina Commedia che, per una serie di circostanze fortuite, diventò il nomignolo di Vincenzo Casillo fin dall’infanzia. Nel cast diretto dal regista milanese si segnala, nel ruolo di Casillo da adulto, Davide Colucci, l’attore di salentino protagonista del videoclip I tuoi particolari del cantautore Niccolò Moriconi, in arte Ultimo (secondo classificato a Sanremo 2019). E poi il barese Nicola Valenzano, interprete, fra gli altri, di film di grande successo come Mio cognato, di Alessandro Piva, e La seconda notte di nozze, di Pupi Avati, che in Cacciaguida è don Ciccio, ovvero il padre di Vincenzo Casillo; Claudia Lerro, reduce dal successo di Basta un paio di baffi, il film andato in onda su Rai1 il 2 gennaio, e Anna Rita Del Piano, l’attrice barese che ha esordito con Giuseppe Tornatore e lavorato, fra gli altri, con Marco Bellocchio, Checco Zalone o Sergio Rubini, e nel cortometraggio è Donna Cardenia.

 



loading...