Lunedì, 17 Giugno 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Bari, sottovia Quintino Sella: al via la pulizia del sistema di raccolta delle acque piovane

Le attività avviate riguardano la pulizia di tutte le caditoie, i pozzetti di raccolta delle acque bianche, nonché delle vasche di decantazione e di trattamento delle acque piovane

Pubblicato in Sviluppo e Lavoro il 06/06/2019 da Redazione

Questa mattina l'assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso, assieme al neoeletto presidente del Municipio I Lorenzo Leonetti, ha effettuato un sopralluogo nel sottovia Quintino Sella per assistere all'avvio degli interventi di pulizia radicale del sistema di raccolta delle acque piovane, nelle more degli interventi strutturali, già programmati e di prossima indizione di gara, che permetteranno di risolvere definitivamente il problema degli allagamenti in occasione di piogge particolarmente intense, sul modello di quanto realizzato per il sottovia Generale Bellomo a Santa Fara.

Le attività avviate riguardano la pulizia di tutte le caditoie, i pozzetti di raccolta delle acque bianche, nonché delle vasche di decantazione e di trattamento delle acque piovane. Nel corso del sopralluogo, attraverso l'utilizzo di metal detector, sono state individuate ulteriori vasche, rispetto a quelle storicamente note agli uffici, i cui pozzetti/chiusini di accesso erano ricoperti dall'asfalto e dunque non erano oggetto di interventi di manutenzione e pulizia da molto tempo.

"Grazie all'intervento odierno - commenta Galasso - è stato possibile ricostruire tutta la rete di raccolta e trattamento acque al servizio del sottovia, particolarmente articolata. Proprio questo sottopasso, strategico per la viabilità cittadina, sarà oggetto di un intervento risolutivo del problema allagamenti nell'ambito dell'appalto, di imminente pubblicazione, relativo alla manutenzione degli impianti di fogna bianca cittadina, il cui importo stanziato ammonta a 1milione 600mila euro, ben superiore ai precedenti due accordi quadro annuali rispettivamente di 500 mila euro e 1,1 milioni di euro. Saranno cioè installate delle pompe che aspireranno le acque bianche del sottovia, opportunamente trattate nelle vasche, riversandole nella condotta Picone, che corre sotto via Capruzzi e confluisce poi nella condotta Matteotti. Questo intervento, che per l'avvio dovrà attendere la conclusione della procedura di gara, e che stimiamo di poter realizzare nei primi mesi dell'anno nuovo, ci consentirà di superare definitivamente i problemi dei ripetuti allagamenti del sottovia".



loading...