Martedì, 16 Ottobre 2018 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Cantieri di antimafia sociale, ecco i sei progetti del comune di Bari: progetti nelle scuole ed educazione alla cittadinanza attiva

Il finanziamento ottenuto dai progetti di Bari ammonta nel complesso a 2,5 milioni di euro

Pubblicato in Sviluppo e Lavoro il 05/10/2018 da Redazione

Sono partiti i "Cantieri innovativi di antimafia sociale: educazione alla cittadinanza attiva e miglioramento del tessuto urbano", gli interventi finanziati dalla Regione sul territorio pugliese per supportare la diffusione di iniziative di sensibilizzazione ed educazione all'antimafia sociale, la partecipazione attiva a progetti per la rigenerazione sociale e urbana, la generazione di capitale sociale e di tempo per il lavoro comunitario nei contesti urbani più a rischio di degrado sociale.

Sei delle ventisette proposte beneficiarie delle risorse regionali sono state presentate dal Comune di Bari in qualità di partner di associazioni temporanee di scopo (ATS), i cui capofila sono cinque realtà attive da anni sul territorio e impegnate sui temi della legalità, della promozione culturale e del sostegno alle persone fragili, cui si aggiunge il Comune di Bitonto. I progetti, di durata triennale, sono stati selezionati dall'Agenzia per la lotta non repressiva alla criminalità organizzata del Comune di Bari attraverso un avviso pubblico aperto a tutte le realtà sociali impegnate sui temi del contrasto alle mafie e dell'educazione alla legalità.

Il finanziamento ottenuto dai progetti di Bari, a valere su fondi POR Puglia FESR-FSE 2014/20, ammonta nel complesso a 2 milioni 588mila euro.

 

"L'antimafia sociale è l'altra gamba su cui cammina la lotta alla criminalità organizzata. Ce lo siamo detti tante volte, non basta da sola la repressione dei fenomeni criminali e l'attività egregia che conducono Magistrature e Forze dell'ordine, perché il nostro obiettivo comune in questo deve essere quello di sottrarre le nuove generazioni alle mafie e alle loro logiche. L'Agenzia per la lotta non repressiva alla criminalità del Comune di Bari - ha dichiarato Decaro - ha lavorato insieme alle associazioni, alle aziende, ai sindacati, alle associazioni di categoria per elaborare proposte condivise. Questo ci consentirà di creare un coordinamento cittadino sul tema e, grazie al finanziamento della Regione Puglia, di investire in modo più efficace e strutturato in questo campo, per portare nelle scuole, nelle parrocchie e in generale sul territorio i temi della legalità e della giustizia. Lo faremo attraverso il cinema, i corsi di formazione, i tirocini formativi e lo faremo, tra gli altri, insieme ai ragazzi di San Pio che si sono costituiti in associazione e oggi diventano protagonisti di una delle proposte finanziate oltre che portatori di un messaggio positivo nel loro quartiere. Sono gli stessi ragazzi, infatti, che tempo fa avevano occupato abusivamente una ex scuola media ormai in condizioni impraticabili. Da quell'occupazione è nato il progetto di un cantiere scuole che ha permesso loro di riqualificare l'immobile, che oggi ospita la loro associazione. Insieme all'Accademia del Cinema dei Ragazzi, che opera da oltre dieci anni sul quartiere, quei ragazzi hanno preso parte alla candidatura e hanno ottenuto il finanziamento, diventando loro protagonisti di azioni che coinvolgeranno altri ragazzi, innescando un circuito positivo”.

Di seguito una sintesi dei progetti finanziati

 

1. Istituto Salesiano SS Redentore

Nome della proposta: CANTI - Cantieri ANTimafia Innovativi

Partner: Istituto Salesiano SS Redentore, CNOS FAP Puglia (ente di formazione), Dipartimento di Scienze della Formazione, Psicologia, Comunicazione dell'Università degli Studi di Bari "Aldo Moro", Cooperativa Pane Lavoro e Paradiso, Comune di Bari, Istituto Comprensivo "San Giovanni Bosco-Melo da Bari".

Il progetto si focalizza sul Redentore come hub interculturale e in grado di coinvolgere le fasce adolescenziali e giovanili in percorsi formativi e di riflessione sui temi dell'integrazione e della lotta alla mafia nel Libertà.

Il Comune di Bari parteciperà al comitato scientifico di progetto e si occuperà della selezione dei beneficiari.

Budget totale: € 365.000

Budget in gestione diretta al Comune di Bari: € 6.500.

 

2. C.A.P.S.

Nome della proposta: Legal Young City Diritti e Inclusi

Partner: società cooperativa C.A.P.S., Informa S.C.r.l., Cooperativa "Radici Future", Associazione SMALL, Cooperativa Sociale ARTES, Cooperativa Sociale Il Nuovo Fantarca, Associazione Kreattiva, Associazione Osservatorio per la legalità, Associazione Amlet, Associazione R.E.S.S., Comune di Bari.

Il progetto si focalizza su due beni confiscati in due contesti diversi della città intesi come centro di innovazione sociale destinati ai giovani neomaggiorenni italiani e stranieri che saranno protagonisti di corsi di formazione sulle filiere turistico-ricettive e del food & beverage e che saranno avviati a percorsi di riflessione attraverso il cinema, il libro, la cultura della legalità.

Il Comune di Bari si occuperà di supporto istituzionale, selezione di adolescenti a rischio e coinvolgimento delle scuole.

Budget totale: € 403.000

Budget in gestione diretta al Comune di Bari: € 5.000.

 

3. I bambini di Truffaut

Nome della proposta: L'Edificio della Memoria

Partner: Cooperativa Sociale "I bambini di Truffaut", Unisco, Leader - Confcooperative, Comune di Bari, I.I.S.S. "Galileo Ferraris" Molfetta (Ba)

Il progetto rappresenta un ampliamento e qualificazione del percorso "L'Edificio della Memoria", realizzato da 8 anni e ideato da 2 magistrati e un insegnante giornalista in collaborazione con ANM e Ordine degli Avvocati, con il coinvolgimento di 23 scuole superiori pugliesi.

Il Comune di Bari parteciperà al comitato scientifico di progetto, metterà a disposizione un bene confiscato per le attività di animazione culturale e si occuperà della selezione dei beneficiari.

Budget totale: € 450.000,00

Budget in gestione diretta al Comune di Bari: € 5.000.

 

4. Arci Comitato Regionale Puglia

Nome della proposta: Format_Azione - Nuovi saperi contro le mafie

Partner: Arci Comitato Territoriale Brindisi, Arci Comitato Territoriale di Bari, comunicareilsociale.it, A.F.G. - Associazione di formazione globale, Comune di San Pietro Vernotico, Comune di Bari.

Il progetto interessa il centro storico di Bari e il Comune di San Pietro Vernotico, realtà segnate dal fenomeno mafioso che presentano segni di degrado urbano e alti tassi di disoccupazione e impoverimento educativo. Il tema dei "nuovi media" permetterà di lavorare su un racconto che capovolga gli stereotipi propri della cultura criminale coinvolgendo le fasce giovanili a rischio, coniugando l'azione dei movimenti e delle associazioni con quella degli enti locali e delle istituzioni scolastiche. Per le attività di progetto sulla città di Bari si utilizzerà il bene confiscato sito in piazza San Pietro, attualmente in gestione ad Arci.

Il Comune di Bari supporterà i promotori nella divulgazione degli avvisi pubblici per la selezione dei beneficiari del progetto, nella condivisione del materiale promozionale, in merito all'utilizzo del bene confiscato alla mafia in piazza San Pietro 22, a Bari vecchia, attualmente in gestione ad Arci Comitato Territoriale di Bari, e nella segnalazione di famiglie senza lavoro per l'inclusione nei percorsi formativi di soggetti svantaggiati.

Budget totale: € 450.000

Budget in gestione diretta al Comune di Bari: € 5.000.

 

5. Cooperativa Sociale G.E.T.

Nome della proposta: Accademia Youth Experience

Partner: associazione Ragazzi di San Pio, associazione culturale Pigment Workroom, Effetto Terra, Un clown per amico, Eventi e Trenta, APS The Boxx Music, Sinapsi Produzioni Partecipate, associazione culturale Il Carro dei Comici, C.N.I.P.A., associazione Ingegneria senza frontiere, Comune di Bari.

La proposta progettuale prevede un ampliamento delle attività realizzate dall'Accademia del Cinema dei Ragazzi di San Pio con il coinvolgimento della nuova associazione Ragazzi di San Pio, attraverso la interventi di street art, la produzione audiovisiva e l'arte circense.

Il Comune di Bari parteciperà alla fase di co-progettazione, metterà a disposizione un bene confiscato per le attività di animazione culturale e comunicazione sociale.

Budget totale: € 450.000

Budget in gestione diretta al Comune di Bari: € 3.000.

 

6. Comune di Bitonto

Nome della proposta: Educazione alla cittadinanza attiva

Partner: Avviso Pubblico, Social Hub, Fondazione SS Medici, Equal Time, Eughenia, La Macina, il Comune di Bari.

Il progetto propone una presa in carico di minori e ragazzi dei centri storici di Bitonto e di Bari attraverso la realizzazione di attività con un forte orientamento ai temi dell'educazione civica e dei beni comuni e la riqualificazione di un bene confiscato a Bitonto.

Il Comune di Bari parteciperà alla fase di co-progettazione e metterà a disposizione un bene confiscato in cui fare attività di animazione culturale e comunicazione sociale.

Budget totale: € 450.000

Budget in gestione diretta al Comune di Bari: € 60.000.



loading...

Speciale Bifest2018 RISULTATI, COMMENTI, NOTIZIE Live Tweet