Martedì, 25 Giugno 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Droni e cyber security, l'aeroporto di Grottaglie ospita il progetto 'Cruise'

I test riguarderanno sia le operazioni di volo in 'linea di vista' sia 'oltre la linea di vista radio'

Pubblicato in Sviluppo e Lavoro il 04/04/2019 da Redazione

Progettare e sviluppare un campo di prova (test range) per la valutazione della vulnerabilità e resistenza dei sistemi aeromobili a pilotaggio remoto (Sapr o droni) rispetto agli attacchi informatici, sia in ambienti sintetici (simulatori) che eseguendo voli di prova nello spazio aereo segregato collegato all'aeroporto di Grottaglie (Taranto): è l'obiettivo del progetto di ricerca Cruise, finanziato con due milioni di euro dall'Esa (Agenzia spaziale europea), che si svolgerà nello scalo tarantino. Cruise, infatti, è collegato al programma 'Grottaglie Airport Test Bed', coordinato dal distretto tecnologico Aerospaziale della Puglia, presieduto da Giuseppe Acierno. Sul  progetto sono impegnati Planetek Italia (capofila), Leonardo spa, Aeroporti di Puglia, Enav e telespazio. I test riguarderanno sia le operazioni di volo in 'linea di vista' sia 'oltre la linea di vista radio', analizzando, nel secondo caso, anche le vulnerabilità rispetto ad attacchi eseguiti sfruttando i servizi di telecomunicazioni e di navigazione satellitari.



loading...