Giovedì, 17 Ottobre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Stare bene, stare insieme: Maurizio Landini a Trani per la Festa nazionale di LiberEtà

Questa sera, alle ore 21, il concerto della band Municipale Balcanica concluderà la due giorni

Pubblicato in Sviluppo e Lavoro il 03/10/2019 da Redazione

Oggi il Sindacato Pensionati Cgil sarà a Trani per la Festa nazionale di LiberEtà, dal titolo "Stare bene, stare insieme".

Alle ore 16 nel Cinema Impero, via Pagano 198, il Segretario generale dello Spi Cgil nazionale Ivan Pedretti e il Segretario generale della Cgil Maurizio Landini parteciperanno a un'assemblea pubblica con pensionati e ospiti da tutta Italia. All'assemblea interverranno Danila Chiapperini, una giovane imprenditrice fondatrice di ApuliaKundi, Roberto Covolo, assessore del Comune di Brindisi, Marco Corrias, sindaco di Fluminimaggiore (Carbonia-Iglesias), Peppe Pagano, Vice presidente di Nuova Cooperazione Organizzata e Maria Giovanna Vicarelli, docente all'Università Politecnica delle Marche. Il dibattito sarà moderato da Giorgio Nardinocchi, direttore di LiberEtà.

A seguire verranno premiati in piazza i Liberattivi, i diffusori del mensile LiberEtà che ogni giorno si impegnano per far conoscere sempre di più la rivista e il Sindacato Pensionati della Cgil.

Questa sera, alle ore 21, il concerto della band Municipale Balcanica concluderà la due giorni.

"Noi pugliesi - dichiara il Segretario generale dello Spi-Cgil Puglia Gianni Forte - vogliamo contribuire a rendere la Festa nazionale di LiberEtà un'occasione di mobilitazione degli anziani per renderli protagonisti di un cambiamento percepibile sul versante del miglioramento delle condizioni di vita, rese sempre più difficili dall'arretramento nel Mezzogiorno degli investimenti pubblici in tema di salute e servizi alla persona, creando solitudini e insicurezza. Una mobilitazione che ci ha visto impegnati nel corso di quest'anno in decine di manifestazioni in tutte le piazze pugliesi, nell'ambito del tour di Carosello, che ci hanno consentito di andare incontro alle persone ascoltando e rappresentando i loro problemi".