Domenica, 5 Dicembre 2021 - Ore
Facciamo Notizie

'Bacio di Latte' conquista i pugliesi: la pasticceria internazionale arriva a Cerignola (VIDEO)

Il nuovo punto vendita verrà inaugurato domenica 3 luglio. Mino D'Alonzo, ideatore del brand: 'Puntiamo sulla voglia di cambiare dei giovani'

Pubblicato in Sviluppo e Lavoro Lifestyle il 01/07/2016 da Giuseppe Bellino

Intuizione, passione e voglia di rinnovare. Sono alcuni degli elementi che hanno spinto Mino D’Alonzo, imprenditore barese, a creare ‘Bacio di Latte’. Il locale nasce dall’idea di offrire ai propri clienti la possibilità di degustare dolci americani ed europei, sempre con un tocco di italianità.

Tutto nasce nel novembre 2013: in poco tempo la città percepisce il cambiamento ed affolla il locale, convincendo i soci ad aprire un’altra attività a soli trenta metri di distanza. “Dopo la seconda apertura in così poco tempo – spiega Mino D’Alonzo – abbiamo pensato di dar vita ad altri due locali per soddisfare al meglio le esigenze dei nostri clienti. In quel momento è nata l’idea di lanciare un franchising. Ci siamo resi conto che ‘Bacio di latte’ poteva essere una caffetteria di quartiere o di paese, quindi abbiamo dato la possibilità a piccoli imprenditori che hanno la volontà di aprire un punto vendita di lavorare sposando le nostre idee”.

Il primo punto vendita  aperto fuori dal capoluogo pugliese è stato quello di Canosa, una città di 30mila abitanti che però ha risposto positivamente alle novità portate dal brand barese. Domenica 3 luglio invece ‘Bacio di Latte’ festeggerà la nuova apertura a Cerignola: il punto vendita sorgerà in via Aldo Moro e impiegherà otto unità lavorative.

Le richieste per far parte della grande famiglia di ‘Bacio di Latte’ arrivano ormai da tutta la Puglia, come spiega Mino D’Alonzo: “Oltre a Cerignola – continua l’imprenditore – abbiamo chiuso altri due contratti per l’apertura di due nuovi punti vendita ad Andria e Molfetta. Le richieste sono tantissime, ci stiamo impegnando per creare una produzione tale da poter coprire tutte le esigenze delle future attività”.

Il brand ‘Bacio di Latte’ è ormai famoso in tutta la Puglia per aver puntato su un elemento fondamentale, la voglia di cambiare presente nei giovani: “Mi sono reso conto – continua D’Alonzo – che nell’ambito della caffetteria c’è un’inflazione pazzesca, basta guardarsi intorno per notare il numero elevato di bar presenti sul territorio. Ho capito però che queste attività erano ferme agli anni ’60 – ’70 e offrivano lo stesso prodotto. I media internazionali hanno portato ad una apertura mentale soprattutto le nuove generazioni, che pretendono di gustare le specialità della pasticceria internazionale nella propria città. ‘Bacio di Latte’ si è inserito in questo contesto per soddisfare quella fascia d’età che va dai 15 ai 30 anni. Non più dolci classici italiani e locali, ma dolci internazionali”.  Pancake e caffè americano a colazione, torte della tradizione anglosassone per uno spuntino a metà mattinata, waffle e brownie per addolcire il pomeriggio hanno rotto gli schemi della tradizione barese dando vita ad una realtà imprenditoriale vincente. 



loading...