Lunedì, 14 Ottobre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Archiviate terza e quarta giornata del campionato invernale vela d'altura 'Città di Bari'. Per le classifiche tutto è ancora possibile

Adesso si guarda alle ultime due tappe in calendario per il 12 e 13 marzo

Pubblicato in Sport il 29/02/2016 da Redazione
Foto di Antonella Battista

L'avviso di burrasca diramato per la giornata di domenica 28 febbraio ha bloccato a terra le trenta imbarcazioni iscritte al XVII campionato invernale vela d'altura "Città di Bari". Il comitato di regata ha infatti scelto di annullare la quarta giornata di prove in calendario per la sicurezza degli equipaggi. Annullamento che era già nell'aria da qualche giorno viste le previsioni di burrasca e vento forte diramate dai bollettini meteo. La terza giornata, invece, in programma sabato 27, non ha avuto nessun intoppo tanto che si sono disputate ben due prove, con vento tra i 15 e i 20 nodi da sud est. Condizioni, queste, che hanno divertito gli equipaggi in acqua, che si sono dovuti destreggiare in manovre impegnative e tattiche raffinate.

Il blocco domenicale lascia quindi del tutto invariata la classifica della classe libera dove le imbarcazioni  sono divise in base alla lunghezza dello scafo, fuori tutto. Qui per adesso, dopo l'unica prova disputata, il raggruppamento A è guidato da "Lumachina I" di Antonio Bizzaro (CN Il Maestrale), il B da "Eleni" di Francesco Lorusso (CN Bari) e il C da "Cecilia" di Simon Proctor (Lymington Town Club (GB). 

Per l'altura, invece, la classifica overall dopo sei prove e uno scarto è guidata da "Morgan IV" di Nicola De Gemmis (CC Barion) con Mario Zaetta al timone, seguita da "Exprivia Luduan Reloaded" di Giovanni Sylos Labini (CV Bari) e da "Orione" di Nunzio Pio Bellincontro (LNI Bari) con Salvatore Cervellieri al timone.

Per la minialtura overall invece, dopo cinque prove e uno scarto, la sfida è tutta tra "Yellow Bee" di Andrea Algardi (CN Bari), "Extravagance" di Giuseppe Pannarale (Cus Bari) e da "Nellaria" di Vito Laforgia (CN Bari) con Fabrizio Buono al timone. Le tre imbarcazioni sono testa a testa a distanza di un solo punto e le classifiche finali sono ancora in fase di elaborazione da parte degli ufficiali di regata e del comitato.

Adesso si guarda alle ultime due tappe in calendario per il 12 e 13 marzo: giornate che potrebbero ancora far cambiare le classifiche generali e chiudere il campionato invernale con qualche sorpresa.