Martedì, 10 Dicembre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Spezia-Bari, parla Nicola: 'non regaleremo nulla, valuterò le motivazioni di chi scende in campo' (VIDEO)

Il tecnico biancorosso ha parlato del progetto e della campagna acquisti per la prossima stagione

Pubblicato in Sport il 21/05/2015 da Giuseppe Bellino
Il Bari si appresta a chiudere la stagione domani sera al ‘Picco’ di La Spezia. I biancorossi cercheranno di tenere alto l’orgoglio e strappare i tre punti, anche se i padroni di casa hanno bisogno di una vittoria per migliorare il piazzamento in vista dei playoff. Mister Davide Nicola darà un’opportunità a chi ha giocato meno, ma soprattutto a qualche promettente giovane della primavera: “due-tre giovani partiranno dalla panchina – annuncia il mister – ma c’è la voglia di premiare il lavoro svolto da tutta la squadra della primavera”. Molto probabile che i baby Scalera e Castrovilli calcheranno per la prima volta un campo di B. Nicola però non considera l’ultima trasferta stagionale un’amichevole fuori porta, anzi: “loro sono motivatissimi, ma noi non vogliamo regalare niente a nessuno. Bisogna lavorare già per il prossimo anno – continua il mister – in queste partite valuto le motivazioni che i giocatori hanno. In questi momenti chi riesce ad essere motivato può rientrare in un certo tipo di progetto”. Dalla prossima settimana, con l’obiettivo playoff ormai sfumato, si potrà cominciare ad organizzare la prossima stagione. Nicola avrebbe già stilato una ‘lista della spesa’ con il presidente Paparesta, anche se i nomi ipotizzati dalla stampa difficilmente arriveranno a Bari: “su molti nomi siete fuoristrada – dichiara il tecnico – forse tra quelli che ho letto solo uno potrebbe arrivare. I giocatori che ci interessano li sanno solo il presidente Paparesta e i due direttori sportivi”. Sembra che tutto l’ambiente biancorosso voglia dimenticare in fretta questa stagione deludente per gettarsi a capofitto in una nuova annata. Questa volta però si lavorerà in maniera rigorosa per evitare gli sbagli commessi in passato, puntando su un gruppo compatto. A confermarlo le parole di Nicola, che ha dichiarato di voler avere a disposizione almeno l’80% della rosa completa fin dal primo giorno di ritiro.