Lunedì, 15 Ottobre 2018 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

'Rotta verso Bari', i numeri della terza edizione: 740 ragazzi a lezione di sport nautici

I corsi sono tenuti da esperti delle tre federazioni, dai circoli nautici e dalle associazioni sportive e hanno coperto tutto il territorio urbano da nord a sud

Pubblicato in Sport il 04/10/2018 da Alessandra Rizzi

Rispetto per l’ambiente, pratica sportiva e amore per il mare. Tutto questo è Rotta verso Bari, un progetto dell’Assessorato allo Sport del Comune di Bari- realizzato in collaborazione con la Federazione italiana canoa e kayak, la Federazione italiana canottaggio, la Federazione italiana vela e organizzato da Lega Navale italiana Bari, Cat Surf, CUS Bari, Circolo canottieri Bari, A vele spiegate, Circolo della Vela Bari, Big Surf, Il maestrale- e che ha permesso, in tre anni, a 2000 bambine e bambini tra i 7 e i 14 anni di provare, gratuitamente, un corso di vela, canoa, canottaggio, surf, windsurf.

I risultati della terza edizione del progetto sono stati presentati in conferenza stampa dall’assessore allo sport del Comune Pietro Petruzzelli insieme a Mario Cucciolla in rappresentanza delle Federazioni, e ad alcuni referenti dei circoli e delle associazioni nautiche coinvolte tra i quali Renato Laforgia per il Cus Bari, Paolo Piergiovanni per la Lega Navale Filippo di Marzo per il circolo Canottieri Barion.

“Sono particolarmente grato nei confronti delle federazioni e degli otto circoli nautici cittadini che per il terzo anno consecutivo hanno condiviso con entusiasmo Rotta verso Bari che quest’anno ha visto la partecipazione di 740 bambine e bambini”- ha dichiarato l’assessore Petruzzelli. “Dalla prima edizione nel 2016 sono circa 2000 i bambini e le bambine tra i 7 e i 14 anni che hanno provato, quasi tutti per la prima volta, l'emozione di praticare, gratuitamente, un corso di vela, canoa, canottaggio, surf e windsurf e di vivere una bellissima esperienza formativa a contatto con il mare, imparando a rispettarlo e tutelarlo. Ma quello che veramente ci rende orgogliosi è l’attenzione rivolta ai soggetti più deboli: tutti i circoli hanno coinvolto ragazzi e ragazze segnalati dai centri per minori, dalle associazioni di volontariato e cooperative, ritenendo fondamentale consentire a chiunque di praticare questi sport”.

I corsi sono tenuti da esperti delle tre federazioni, dai circoli nautici e dalle associazioni sportive e hanno coperto tutto il territorio urbano da nord a sud. Quest’anno 340 ragazzi hanno seguito corsi di vela, 140 di canoa, 120 di canottaggio, 80 di surf e 60 di windsurf.

“L’impegno e la tenacia che l’amministrazione comunale ha profuso per realizzare questo progetto sono davvero encomiabili”- ha detto Mario Cucciolla – “Diffondere su tutto il territorio gli sport nautici è un progetto unico che nella nostra città non si era mai visto. Un investimento importante che adesso, finalmente, sta dando i suoi frutti in termini di visibilità degli sport nautici, a torto definiti ‘sport minori’: negli ultimi tre anni, infatti, circa duemila ragazzi si sono avvicinati alle attività dei circoli e delle federazioni, e si è ben compreso che si tratta invece di discipline altamente educative e formative per i nostri giovani”.

Importante, ai fini del successo dell’iniziativa, anche e soprattutto la proficua collaborazione tra i circoli nautici nel promuovere la cultura del mare e nel far  appassionare i ragazzi e le ragazze a sport che poi, in alcuni casi, sono diventati gli sport praticati durante l’inverno.

Rotta verso Bari sarà realizzato anche nel 2019. 



loading...

Speciale Bifest2018 RISULTATI, COMMENTI, NOTIZIE Live Tweet