Domenica, 15 Dicembre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Nazionale, la spinta del San Nicola non basta: la Francia vince 3-1

Decisive le reti di Martial, Giroud e Kurzawa. Inutile la rete del momentaneo pareggio di Pellè

Pubblicato in Sport il 02/09/2016 da Redazione

Sconfitta all’esordio per la nuova Nazionale di Giampiero Ventura. La Francia vince 3-1 davanti ai 40mila del San Nicola: non basta la spinta del pubblico barese per guidare gli azzurri alla vittoria. Per la prima volta la Nazionale di calcio perde a Bari e non riesce a sfatare un tabù che li vede da 54 anni incapaci di superare in casa la nazionale francese. Le due squadre danno vita ad una partita ricca di emozioni, con continui capovolgimenti di fronte e qualche sbavatura in fase difensiva. Bleus subito in vantaggio con Martial, che al 17esimo sfrutta un errore difensivo di Chiellini e batte Buffon. Bastano quattro minuti però all’Italia per trovare il pareggio e l’1-1 è opera di Graziano Pellé, bravo a sfruttare il bel lavoro di Eder sulla destra e a fulminare con un sinistro rasoterra Mandanda. E l’ottavo centro in maglia azzurra per l’attaccante salentino, passato in estate ai cinesi dello Shandong Luneng. Anche stavolta il risultato è destinato a cambiare nel giro di pochi minuti e al 28’ la Francia si riporta avanti con Giroud, che sfrutta un’altra disattenzione della difesa e con un sinistro al volo firma il 2-1. I ritmi si abbassano un po’ e l’Italia fatica a trovare spazi: la Francia, disposta con due linee ordinate nella propria metà campo, aspetta gli Azzurri per poi ripartire con le sgroppate di Pogba e sfruttando la velocità di Griezmann e Martial. Nel finale di tempo prima Candreva e poi Eder sfiorano il pareggio, ma l’Italia va negli spogliatoi sotto di un gol.
Nella ripresa Ventura inserisce Montolivo al posto di De Rossi e fanno il loro esordio in maglia azzurra Rugani e Donnarumma, con quest’ultimo che diventa il più giovane portiere della storia della Nazionale. Al 14’ Florenzi prende il posto di De Sciglio e un minuto più tardi Montolivo dalla distanza impegna Mandanda. L’Italia guadagna campo e mantiene il possesso palla alla ricerca della giocata vincente, Ventura manda in campo anche Verratti e concede gli ultimi quindici minuti ad Andrea Belotti, terzo esordiente della serata. Dopo un colpo di testa alto sulla traversa di Pellé su cross dalla destra di Candreva, Donnarumma si esibisce in un’uscita tempestiva, ma al 36’ non riesce ad opporsi alla conclusione di Kurzawa che, su assist del solito Pogba, lo sorprende sul primo palo.

 

 

Italia (3-5-2): Buffon; Chiellini, Astori,Barzagli; De Sciglio, Bonaventura, De Rossi, Parolo, Candreva; Eder, Pellè.
Francia (4-3-3): Mandanda, Kurzawa, Koscienly, Varane,Sidibie; Pogba, Matuidi, Kantè, Griezmann, Giroud, Martial.