Mercoledì, 16 Ottobre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Taranto, nel 2020 arriva la Tomoterapia all'ospedale Moscati: sarà il secondo centro nel Sud Italia

L'apparecchio è unico nel suo genere per la possibilità di irradiare volumi particolarmente estesi come è necessario fare nel trattamento radioterapico dei linfomi e dei mesoteliomi ed in alcune neoplasie pediatriche

Pubblicato in Salute il 29/07/2019 da Redazione

Sono in corso all'ospedale Moscati di Taranto i lavori preliminari alla installazione presso la Struttura di Radioterapia Oncologica della nuova Tomoterapia. L'apparecchio, unico nel suo genere per la possibilità di irradiare volumi particolarmente estesi come è necessario fare nel trattamento radioterapico dei linfomi e dei mesoteliomi ed in alcune neoplasie pediatriche, entrerà in funzione a inizio 2020.

L'Asl ionica precisa che attualmente "un apparecchio simile, ma di una generazione precedente, è disponibile nel Sud Italia solo presso l'Istituto dei Tumori Pascale di Napoli". 
L'attivazione della Tomoterapia rientra nel progetto complessivo di potenziamento della radioterapia a Taranto che prevede anche l'acquisizione di due nuovi acceleratori lineari di alta gamma con lettino robotizzato per i quali si è recentemente conclusa la gara, di un Tac simulatore, la cui gara è in corso, e di un acceleratore per la radioterapia intraoperatoria, anche questo già finanziato.


Tra qualche mese "la radioterapia oncologica di Taranto - conclude l'Azienda sanitaria locale - sarà dotata di un parco macchine che non ha uguali nel Sud Italia e non si dovrà più assistere alla migrazione sanitaria dei pazienti verso altre strutture della Puglia, o extraregionali, se non per i casi per cui è indicata la radioterapia con particelle".