Giovedì, 22 Agosto 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

LeanLab, presentati i progetti per migliorare le dieci aziende sanitarie pubbliche pugliesi

I primi tre progetti su trenta sono stati presentati da IRCCS Giovanni Paolo II di Bari, ASL BT e ASL Taranto

Pubblicato in Salute il 29/05/2019 da Redazione

Si è conclusa la seconda edizione del LeanLAB Puglia, ampia iniziativa di formazione-intervento sui processi assistenziali con l’ausilio di tecniche di lean management, condotta su tutte e dieci le aziende sanitarie pubbliche della Regione.

Il LeanLAB nasce nel 2017 in AReSS Puglia - l’Agenzia Regionale per la Salute e il Sociale della Puglia - e si è posto fin dall’inizio l’obiettivo primario di fare disseminazione culturale e indirizzo metodologico in relazione alle possibilità di miglioramento clinico e organizzativo offerto dal Pensiero Snello.

La prima edizione è servita per selezionare e formare i primi 30 “lean champion” su progetti di miglioramento scelti dalle proprie direzioni strategiche; sul podio finirono nell’ordine la ASL Taranto - con un intervento sui tempi di attesa in Pronto Soccorso per patologie ortopediche minori (riduzione del 23%), il Policlinico di Bari - con un intervento sui tempi di intervento sull’ictus (riduzione del 22% del time-to-needle), la ASL BT - con un intervento sul tasso di operatività delle fratture di femore (riconduzione entro le 48hh del 100% della casistica degli over65) e la ASL Lecce, con un intervento sui processi di approvvigionamento interno dei farmaci (riduzione del 34% dei tempi di processo).

Ma la prima edizione aveva anche l’obiettivo dichiarato di allenare i primi 30 esperti come agenti del cambiamento in un processo regionale di lungo periodo. E infatti, nella seconda e appena conclusa edizione, questi operatori sono stati impiegati come tutor di ulteriori 30 colleghi provenienti dal Servizio Sanitario Regionale.

Diverso e più complesso il contenuto dei progetti della seconda edizione del Laboratorio, coerentemente con la visione di farne il riferimento metodologico per la risoluzione delle criticità di sistema regionali. I progetti sono stati selezionati da AReSS Puglia attingendo dal panel di indicatori di programmazione sanitaria regionale (Griglia LEA, Programma Nazionale Esiti, Programma Operativo Ministeriale) in base alla maggiore urgenza di intervento.

In aula e sul campo quest’anno - in qualità di coach - lo stesso DG di AReSS Giovanni Gorgoni, formatore Lean della prima ora e il prof. Angelo Rosa dell’Università LUM di Casamassima.

I primi tre progetti su trenta, valutati da una giuria composta da docenti di PoliBa, UniSalento e LUM), sono stati presentati da: l’IRCCS Giovanni Paolo II di Bari - con un intervento sui tempi di attesa per i pazienti in sala infusione del day service ematologico (riduzione di 60 minuti sull’attesa di giornata), la ASL BT - con un intervento funzionale alla riduzione del tasso di mortalità a 30gg da dimissione per BPCO (incremento dall’88% al 90% dei vivi oltre i 30gg) e la ASL Taranto - con un intervento sui tempi di attesa per chirurgia senologica (riduzione del 25% dei giorni di attesa).

Quella di venerdì scorso non è stata però la classica chiusura scolastica in attesa della ripresa autunnale. Continua ad andare in esecuzione il tracciato di medio-lungo periodo già segnato dall’Agenzia in due differenti e parallele direzioni: da un lato la terza edizione del LeanLAB base che parte prima dell’estate con gli ultimi 30 studenti promossi a tutor di ulteriori 30 junior e, dall’altro lato, la partenza di un percorso formativo più professionalizzante per quindici dei primissimi esperti per il conseguimento della certificazione Green Belt in Lean Six Sigma.

In questo modo si mantiene la barra dritta sul sentiero della alfabetizzazione più estensiva possibile sulle tecniche lean e contestualmente si comincia a costruire una faculty regionale di docenti-formatori da impiegare sulle piccole e grandi criticità del sistema salute.

Quella pugliese è, al momento, l’unica iniziativa in Italia di “sistema regionale” di Lean Healthcare e il LeanLAB è uno dei sette “laboratori del valore” di AReSS Puglia, destinato a completare un mosaico più organico di interventi di “value based healthcare”: accanto a questo vanno menzionati anche il PathLAB (PDTA), il NetLAB (reti cliniche), ABF LAB (costi standard), YOUman LAB (umanizzazione), HIndex LAB (performance ed esiti) e ICare LAB (cure integrate).



loading...