Venerdì, 10 Luglio 2020 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

ACTO Bari investe nella ricerca: finanziate due borse di studio in memoria di Adele Leone

La durata della Borsa di Studio è di sei mesi e sarà erogata in due rate, la prima entro due mesi dalla partenza del progetto, la seconda al termine dello stesso, se il vincitore avrà svolto almeno 2/3 del lavoro scientifico.

Pubblicato in Salute il 26/06/2020 da Redazione

ACTO Bari – Alleanza Contro il Tumore Ovarico assegna due Borse di Studio, da 12.500€ ciascuna, in memoria di Adele Leone, presidente e fondatrice dell’Associazione. Verranno assegnate a laureati italiani e stranieri in medicina e chirurgia, biologia, farmacia, biologia cellulare e molecolare, biotecnologie mediche e medicina molecolare, che intendano approfondire la loro conoscenza nel settore della ricerca di base o clinica delle neoplasie ovariche. Gli interessati devono inviare tutti i documenti necessari a actobari@pec.it entro il 31 luglio.

La durata della Borsa di Studio è di sei mesi e sarà erogata in due rate, la prima entro due mesi dalla partenza del progetto, la seconda al termine dello stesso, se il vincitore avrà svolto almeno 2/3 del lavoro scientifico.

Le domande dei candidati saranno esaminate da una Commissione giudicatrice composta dai componenti dell’ACTO Bari: Presidente, due componenti del Consiglio Direttivo e due componenti del Comitato Tecnico Scientifico. La proclamazione dei vincitori avverrà entro il 31 Agosto 2020.

Documenti necessari per partecipare alla selezione:

1.   Domanda di partecipazione al bando completa di generalità, domicilio, recapito telefonico, codice fiscale e indirizzo pec

2.   Curriculum vitae con formazione e ricerca

3.   Dettagliata descrizione del progetto di ricerca che si intende realizzare con il supporto della Borsa di Studio

4.   Elenco delle eventuali pubblicazioni scientifiche in congressi nazionali o riviste scientifiche

5.   Lettera di accettazione del Responsabile della Struttura dove la ricerca verrà svolta

6.   Dichiarazione resa ai sensi del Dpr 445/2000 di non essere titolare di borse di studio di scuole di specializzazione e di dottorati di ricerca o con impieghi a tempo pieno

7.   Copia di documento di identità in corso di validità.

I vincitori presenteranno al Comitato Tecnico Scientifico una relazione sull’attività scientifica svolta che sarà presentata durante un congresso scientifico e pubblicata su una rivista scientifica.