Sabato, 17 Novembre 2018 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Sanità, Emiliano visita le strutture della Asl Bat: 'Puntiamo all'eccellenza'

Il governatore pugliese ha verificato se gli investimenti effettuati corrispondono poi ai servizi offerti, se i tempi di attesa sono accettabili

Pubblicato in Salute il 18/10/2018 da Redazione

Il governatore della Regione Puglia, Michele Emiliano, ha effettuato una serie di sopralluoghi nelle strutture della Asl BT per il per verificare se gli investimenti effettuati corrispondono poi ai servizi offerti, se i tempi di attesa sono accettabili, se tutti i lavori programmati sono partiti. 

 

“Il nuovo Poliambulatorio di Bisceglie è un ospedale vero e proprio, che manca dei posti letto e che serve proprio a deflazionare i ricoveri offrendo tutti i servizi ambulatoriali e legati alle cronicità – ha dichiarato Emiliano -.Stiamo investendo 400 milioni di euro di fondi europei per strutturare tutti i PTA (Presidi territoriali di assistenza) della Puglia oltre quelli che già esistono, e stiamo costruendo nuovi ospedali che puntano all’eccellenza. Abbiamo lavorato per tre anni a questa riorganizzazione che ci ha consentito di risalire sui LEA (Livelli essenziali di assistenza)  dal penultimo posto in Italia, alla metà alta della classifica. Stiamo migliorando molto, ma dobbiamo fare ancora moltissima strada. Ho dato un indirizzo a tutti i direttori generali delle Asl di attrezzare le strutture con i materiali più moderni, prestare attenzione al decoro perché svolge una funzione psicologica importante e, in generale, fare le cose con tutta la concentrazione necessaria con l’aiuto dei dipendenti e dei pazienti. Nel senso che è inevitabile che in un sistema sanitario fatto di centinaia di luoghi, con migliaia di dipendenti ci siano delle situazioni di crisi: se queste situazioni vengono segnalate e la risposta è rapida ed efficiente, si evita di strumentalizzare le singole defaillance che sono obiettive e che vanno esaminate e risolte. Alla stessa maniera però dobbiamo vedere le cose che funzionano e per questo mi sto sottoponendo a questo tour di verifica. Anche perché quando le cose funzionano ci sarà un grande incoraggiamento e sostegno, quando non funzionano bisognerà muoversi e darsi una regolata”.

 

Durante i sopralluoghi Emiliano si è fermato ad ascoltare decine di cittadini e pazienti per condividere la loro la percezione dei servizi sanitari.

 

“Sia sul fronte ospedaliero che su quello territoriale siamo in fermento – dice Alessandro Delle Donne, Direttore Generale Asl Bt, che ha accompagnato il presidente nella visita – abbiamo concluso processi già cominciati e ne abbiamo avviati di altri altrettanto importanti per portare a compimento le indicazioni regionali e garantire sul territorio una assistenza diversificata, rispondente a esigenze legate alle caratteristiche dei luoghi e della popolazione. Il territorio è già potenziato ma è chiaro che proseguiremo su questa direzione mentre andremo verso una sempre maggiore specializzazione dei presidi ospedalieri. Il ringraziamento più sentito va a tutti gli operatori che a vario titolo e con competenze diverse, dagli amministrativi ai sanitari, si stanno adoperando – pur tra mille difficoltà quotidiane – per garantire servizi di qualità”.

 

Il Poliambulatorio di Bisceglie è una struttura polifunzionale che ospita i servizi distrettuali e i servizi della riabilitazione. In particolare, sono attivi gli ambulatori di cardiologia, chirurgia generale, dermatologia, endocrinologia/diabetologia, fisiatria, neurologia, oculistica, otorinolaringoiatria, odontoiatria e pneumologia. Sono inoltre attivi il Cup, l’ Ufficio di  assistenza sanitaria di base, l’Ufficio protesti ed integrativa, l’Ufficio cure all’estero e rimborsi. Il Poliambulatorio ospita anche il consultorio.

 

La struttura polifunzionale è realizzata nella zona compresa tra via Bovio, viale degli Aragonesi e viale dell’Ospedale, su suolo messo a disposizione dal Comune di Bisceglie e ha un costo complessivo di 2 milioni e 358mila euro. L’intero complesso è stato finanziato con fondi Fesr 2007-2013.

 



loading...

Speciale Bifest2018 RISULTATI, COMMENTI, NOTIZIE Live Tweet