Sabato, 19 Gennaio 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Campagna di prevenzione sul diabete, da oggi controlli gratuiti nelle farmacie pugliesi

Lo scorso anno dopo lo screening 4.415 individui in Italia, su un campione di 160.313, non sapevano di essere affetti da diabete

Pubblicato in Salute il 12/11/2018 da Redazione

Un milione e mezzo di italiani non sa di avere il diabete. Nel 2017 nell’ambito della campagna DiaDay oltre 19mila italiani (su un campione di 160.313 individui) è risultato positivo alla malattia.
Da lunedì 12 a domenica 18 novembre Federfarma Bari aderisce alla campagna di prevenzione nazionale e organizza screening gratuiti del diabete in farmacia.

“Il diabete Mellitto rappresenta una delle maggiori emergenze sanitarie del nostro tempo: in Italia è affetto da diabete l’8,5% della popolazione adulta, pari a circa 5milioni di soggetti di cui almeno 1 milione non sa di esserlo. Il diabete – spiega Vito Novielli, presidente di Federfarma Bari – non deve essere sottovalutato. Una diagnosi precoce e il rispetto della terapia sono fondamentali per contrastare le complicanze della malattia. Il controllo è assolutamente gratuito e a Bari e provincia sono circa 200 le farmacie dove farlo. Per sapere qual è la più vicina a cui rivolgersi basta consultare il sito federfarma.it. Quello che mi preme sottolineare – aggiunge – è che la farmacia è sempre più un presidio sanitario di prossimità che, oltre a ricevere farmaci e consigli sul loro corretto utilizzo, è anche luogo della prevenzione e di efficaci campagne di screening”.

L’indagine si compone in due momenti: dosaggio della glicemia capillare mediante puntura del polpastrello, striscia reattiva e glucometro e a seguire si procede con la valutazione del rischio di diabete in presenza di valori normali di glicemia viene formulata sulla base del modulo di rischio “Findrisk”. I risultati dello screening vengono stampati e consegnati direttamente al cittadino con l’invito, se è il caso, a rivolgersi al medico curante per gli opportuni interventi di ordine terapeutico. 
Nel 2017 il questionario ha consentito di calcolare, nei soggetti prediabetici e in quelli normali, il rischio di sviluppare il diabete nell’arco dei prossimi 10 anni. Il risultato è dato da un punteggio calcolato in base alle risposte a domande che riguardano lo stile di vita, le abitudini alimentari, la familiarità con la patologia e le caratteristiche personali (es. età, giro vita…). I dati dello scorso anno evidenziano che i prediabetici con un rischi elevato siano soprattutto ultrasessantaquattrenni (65,35%), seguiti dalla fascia di età 55-64 anni (21,53%).

Quest’anno, la campagna prevede anche una novità per chi sa già di essere diabetico: con l’aiuto del farmacista la persona affetta da diabete risponderà a un breve questionario volto a verificare se segue le indicazioni del medico, condizione essenziale per mantenere la malattia sotto controllo. Questo non solo permetterà di valutare statisticamente l’aderenza alla terapia, ma consentirà anche al cittadino di prendere coscienza dei propri comportamenti nei confronti delle cure prescritte.

Per la compilazione del modulo di rischio è stato realizzato e reso disponibile un programma informatico che consente alle farmacie di immettere tutti i dati rilevati in un database comune per l’elaborazione dei dati.

Lo scorso anno dopo lo screening 4.415 individui in Italia, su un campione di 160.313, non sapevano di essere affetti da diabete, questo dato è molto interessante perché l’iniziativa di Federfarma ha permesso a circa 4mila persone di curarsi evitando l’aggravamento della malattia e le conseguenti complicanze. Anche da un punto di vista economico curarsi tempestivamente significa minori costi sia per il singolo che per il Servizio sanitario.

“Per prevenire il diabete bastano dei piccoli accorgimenti – spiega Novielli – come praticare regolarmente attività fisica per almeno 30 minuti al giorno, tenere il peso sotto controllo, evitare il fumo e limitare il consumo di dolci e bevande zuccherate, consumare tutti i giorni alimenti ricchi di fibre e bere almeno un litro d’acqua al giorno”.

 



loading...

Speciale Bifest2018 RISULTATI, COMMENTI, NOTIZIE Live Tweet