Lunedì, 9 Dicembre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Ebola, a Bari si fa il punto sul virus

Tutto quello che scientificamente si deve sapere per una corretta informazione

Pubblicato in Salute il 10/11/2014 da Redazione
L’epidemia da virus Ebola, che ha finora duramente colpito Sierra Leone, Guinea e Liberia, rischia di uscire da quella limitata area geografica africana e interessare in maniera più o meno sporadica altre regioni del pianeta. A parte l’elevato tasso di mortalità dell’infezione da Ebola e la necessità di adottare le più scrupolose misure di sicurezza nell’assistenza ai malati, ben poco si sa su questo virus. Non sono ancora disponibili vaccini né terapie specifiche.
Le scarse conoscenze, anzi spesso la più totale mancanza di informazioni sulle caratteristiche di Ebola, contribuiscono ad alimentare paure ingiustificate ed irragionevoli pregiudizi nei confronti dei possibili portatori. Chi sono gli “untori” di questa nuova minaccia epidemica ? Ha senso attribuire responsabilità ai migranti che giungono sulle nostre coste stremati da un viaggio così lungo e massacrante ?
Le cronache parlano di casi d’infezione verificatisi in Spagna così come negli Stati Uniti: esiste davvero il rischio di un’epidemia da virus Ebola che possa diffondersi anche in Europa e nei Paesi occidentali che dispongono di strutture sanitarie di alto livello ? La risposta a tutte queste domande è no.
A fornire un’informazione chiara e scientificamente corretta provvederà il seminario dal titolo “La malattia da virus Ebola”, organizzato dalla Asl Bari (U.O. Formazione diretta da Edoardo Altomare), che si tiene oggi dalle ore 9 alle ore 13.30 nella Sala Consiliare del Comune di Bari.
All’evento è prevista la presenza del sindaco di Bari, Antonio Decaro, del Direttore Generale della Asl Bari, Angelo Domenico Colasanto, del Direttore Sanitario, Silvana Fornelli, e del Direttore del Dipartimento di Prevenzione della stessa Asl, Domenico Lagravinese.
Particolarmente attesi gli interventi di alcuni tra i più qualificati esperti pugliesi di epidemiologia e virologia - la biologa molecolare dell’Università di Bari, Maria Chironna, e l’epidemiologa Caterina Rizzo, ricercatrice presso l’Istituto Superiore di Sanità di Roma – che illustreranno in dettaglio perché non è ipotizzabile un’epidemia da virus Ebola in Italia e in Puglia, anche se potrebbero verificarsi casi isolati di infezione: “E’ improbabile ma non impossibile – osserva Caterina Rizzo – che si abbiano casi sporadici anche in Italia, ma se ciò dovesse accadere il virus arriverà in aereo, magari in business class, e non sui barconi dei migranti”. I relatori spiegheranno inoltre perché sono gli operatori sanitari i più esposti al rischio del contagio, e come la Regione si stia attrezzando per affrontare un’eventuale situazione d’emergenza: “Anche la Puglia, come altre Regioni italiane – conferma Maria Chironna -
si sta dotando di un piano d’emergenza, che prevede tra l’altro anche un’adeguata formazione di quegli operatori sanitari che potrebbero trovarsi in prima linea nel caso dell’arrivo di un paziente affetto dal virus”. L’organizzatore del seminario, Edoardo Altomare, raccomanderà infine a tutti – cittadini, addetti ai lavori e non - di non farsi condizionare dalla psicosi del contagio e dai pregiudizi nei confronti degli immigrati di origine africana o di chi semplicemente rientra da un viaggio in Africa.