Venerdì, 26 Aprile 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Diabete, la nuotatrice veneta Michela Cogo nuova testimonial di AGD Italia

Insieme all’orsetto Lino, il peluche che “coccola” e aiuta i nostri bambini, porterà la sua voce e la sua storia di atleta con diabete in giro per il Paese

Pubblicato in Salute il 08/04/2019 da Redazione

Michela Cogo, 22 anni, campionessa di nuoto in acque libere della provincia di Verona, affetta da diabete di tipo 1, è la nuova testimonial di AGD Italia. Insieme all’orsetto Lino, il peluche che “coccola” e aiuta i nostri bambini, porterà la sua voce e la sua storia di atleta con diabete in giro per il Paese. 

La maglietta ufficiale del Lino nuotatore le è stata consegnata ieri, nell’assemblea di chiusura delle tre giornate di lavori di AGD Italia, che hanno riunito a Bari le delegazioni delle 51 associazioni dei genitori di bambini con diabete di tipo 1 di tutto il Paese.

Michela ha scelto come nickname “sugar swimmer” (nuotatrice di zucchero) perché “la stagione scorsa sono riuscita ad arrivare prima donna assoluta in 4 competizioni e, salita sul podio, ho capito di voler lottare contro le discriminazioni causate dal diabete”. “Da oggi - dice Michela - avrò sempre con me questa bellissima maglietta con il nostro Lino nuotatore, in modo da dimostrare a tutti che noi diabetici possiamo farcela, che siamo in grado di combattere”.

E chissà che un giorno Lino non finisca sulle maglietta di tanti altri sportivi con diabete.

 

Nell’assemblea conclusiva è stato eletto il nuovo consiglio direttivo nazionale di AGD Italia. Ne fanno parte Giovanni Lamenza, presidente uscente, Maria Lisa Calzetti, Debora Feroldi, Francesca Magnano, Fabiano Marra, Raffaele Pediliggieri, Raffaella Sommacal, Laura Tamberi.  Entra nel direttivo anche la pugliese Lucia Vitale, presidente di Apgd Bari e vicepresidente della neonata AGD Puglia. 

Nel primo Consiglio che sarà convocato, il nuovo direttivo eleggerà presidente, vicepresidente, segretario e tesoriere.  

 

“Dalla tre giorni del coordinamento nazionale delle associazioni di genitori di bambini con diabete del nostro Paese - ha detto in chiusura di lavori  Giovanni Lamenza - sono emersi due messaggi importanti. Il primo è che l’affluenza, la partecipazione e l’energia che c’è stata dimostrata confermano ancora una volta la risorsa estremamente importante che è nel terzo settore, nelle associazioni di volontariato. La seconda è che abbiamo davanti una strada ancora difficile da percorrere. Le istituzioni devono ancora rivolgerci un ascolto attivo perché la disparità di trattamento di equità di accesso alle cure sul nostro territorio è ancora estremamente disuniforme”.



loading...

Speciale Bifest2019 RISULTATI, COMMENTI, NOTIZIE Live Tweet