Martedì, 12 Novembre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Il piano aeroporti di Lupi boccia il "Gino Lisa" di Foggia

Il sindaco Gianni Mongelli chiede alla Regione Puglia di non bloccare il progetto per l'allungamento della pista

Pubblicato in Politica Sviluppo il 19/01/2014 da Redazione

Il Sindaco di Foggia Gianni Mongelli, non è tranquillo ma non molla. Nonostante il piano nazionale degli aeroporti presentato dal Ministro Maurizio Lupi abbia escluso il "Gino Lisa" dalla mappa degli aeroporti nazionali, il primo cittadino è deciso a non fermare il progetto che riguarda la pista per l'allungamento a 2 mila metri, ed ha invitato la Regione Puglia ad andare avanti.

"Per noi non cambia assolutamente nulla anche se va via l'Enac - ha dichiarato ai giornalisti - i servizi finora li ha sempre gestiti Aeroporti di Puglia. Vorrà dire che il nostro continuerà ad essere un aeroporto regionale".

Il bando per l'allungamento della pista scade il 30 gennaio, la ditta che si aggiudicherà i lavori avrà l’offerta vincolata per 18 mesi.  

Il piano presentato dal ministro Lupi, che mira a «creare le condizioni di uno sviluppo organico del settore», poggia, innanzitutto, sul ridisegno della mappa aeroportuale del Paese in dieci bacini di traffico omogeneo: Nord Ovest, Nord Est, Centro-Nord, Centro Italia, Campania, Mediterraneo-Adriatico, Calabria, Sicilia Orientale, Sicilia Occidentale, Sardegna. In ciascun bacino, viene individuato un aeroporto strategico, che sono quelli inseriti nella core network europea, tra i quali, in primis, i gate intercontinentali Milano Malpensa, Venezia, Roma Fiumicino. Gli altri scali strategici sono Bologna, Pisa/Firenze (è questa l'unica eccezione alla regola di un solo aeroporto strategico per ciascun bacino e questo in considerazione delle caratteristiche morfologiche del territorio e a condizione che tra Firenze e Pisa si realizzi la piena integrazione societaria e industriale), Napoli, Bari, Lamezia, Catania, Palermo e Cagliari. Il piano individua poi 26 aeroporti di interesse nazionale: si tratta di Milano Linate, Torino, Bergamo, Genova, Brescia, Cuneo (bacino Nord Ovest); Verona, Treviso, Trieste (Nord Est); Rimini, Parma, Ancona (Centro Nord); Roma Ciampino, Perugia, Pescara (Centro Italia); Salerno (Campania); Brindisi, Taranto (Mediterraneo/Adriatico); Reggio Calabria, Crotone (Calabria); Comiso (Sicilia Orientale); Trapani, Pantelleria, Lampedusa (Sicilia Occidentale); Olbia, Alghero (Sardegna).