Sabato, 7 Dicembre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Da oggi, e per tre giorni a Bari, gli "Stati generali delle donne"

Il confronto e l'incontro per dare vita ad una nuova classe dirigente cittadina

Pubblicato in Politica Donna il 31/03/2014 da Redazione
L'appuntamento è dal 2 al 4 aprile. In quei giorni, in due diverse sessioni, gli "Stati generali delle donne" si aprono alla città di Bari per avviare un confronto unitario e trasversale che potrà dare vita e linfa ad una nuova classe dirigente cittadina. "Vote for me, vote for women", questo è lo slogan dell'iniziativa che sarà itinerante in tre luoghi della città: Abusuan, la Vallisa e il Fortino. Le giornate saranno articolate tra workshop, proiezioni, testimonianze e confronti aperti su 7 temi che possono attraversare una vera "Città delle Donne": 1. Siamo connesse, siamo in rete; 2. Urbanistica, trasporti, lavori pubblici, ambiente; 3. Benessere sociale; 4. l'idea di governo; 5. Cultura e culture; 6. La città dei saperi; 7. Lavoro e dinamismi economici.
Gli "Stati generali delle donne" si chiuderanno con la partecipazione della ministra agli Affari Regionali Maria Cristina Lanzetta.
Il percorso, è stato ribadito in una conferenza stampa corale, non si fermerà alla scadenza ma proseguirà perchè la decisione è quella di "restare in connessione con le elette, le amministratrici, quelle che lo vorranno, quelle che lo desiderano".

Ecco un breve commento di Magda Terrevoli. Già Assessora al Turismo nel primo governo Vendola, è stata a lungo Consigliera di Parità presso il Consiglio Regionale della Puglia. Fra le ideatrici e sostenitrici del disegno di legge regionale a iniziativa popolare 50/50 e promotrice insieme a Lorena Saracino, giornalista del Corriere del Mezzogiorno, degli "Stati generali delle donne".