Lunedì, 20 Settembre 2021 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Le famiglie pugliesi al futuro governatore: 'Giù le tasse su di noi'

Confronto tra tre candidati governatori a Bari promosso dal forum delle famiglie

Pubblicato in Politica il 29/04/2015 da Gian Vito Cafaro
Quando si tocca il tema del carico fiscale, il brusio in aula dimostra come l'argomento è dei più sensibili.
Il Forum delle associazioni familiari di Puglia ha una richiesta precisa ai candidati governatori: maggiore equità fiscale e attenzione particolare alle famiglie numerose.
Ed allora partono le proposte (più o meno sensate, rispetto al tema famiglia in generale) di Michele Emiliano (candidato del Pd e del centrosinistra) di Antonella Laricchia (Movimento cinque stelle) e di Francesco Schittulli (candidato di una parte del centrodestra).
Assenti Riccardo Rossi ("L'altra Puglia-Tsipras), Adriana Poli Bortone (Forza Italia e resto del centrodestra), Michele Rizzi (Alternativa Comunista), il dibattito a tre non suscita particolari suggestioni ma almeno mette i candidati di fronte agli impegni. Perchè dal Forum non arriva solo l'appello anti-tasse ma anche l'invito alla politica, per esempio, a favorire il benessere dei nuclei familiari, la cura dei disabili, la lotta del gioco d'azzardo e dell'usura, politiche abitative per le famiglie giovani, sostegno alla natalità.
Emiliano assicura che la sua prima legge regionale sarà quella sulla partecipazione attiva dei cittadini per garantire provvedimenti regionali in linea con le esigenze della società civile.
Antonella Laricchia, invece, elenca le priorità dei Cinque stelle valide in ogni angolo d'Italia e rilancia con il reddito di cittadinanza ("con la Grecia e l'Ungheria, siamo gli unici a non averlo", spiega la grillina.
"Facciamo fronte comune con la chiesa e le associazioni" perchè dobbiamo introdurre il loro parere obbligatorio nelle delibere regionali", avanza invece Francesco Schittulli.
Il Forum delle famiglie, dal canto suo, avanza una proposta ben chiara ed è quella che in Trentino hanno già tradotto in realtà: un Distretto per la famiglia. Un catalizzatore di attori e risorse che condividono il fine comune di accrescere sul territorio il benessere familiare.

loading...