Domenica, 17 Novembre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Impianti rifiuti e discariche, solo la Regione competente per l'Aia

Semaforo verde dal Consiglio regionale alla legge di riordino

Pubblicato in Politica Ambiente il 29/01/2014 da Gian Vito Cafaro

La Regione Puglia mette ordine alle competenze amministrative sul rilascio delle autorizzazioni in materia ambientale per evitare di incorrere nelle sanzioni per infrazioni comunitarie. 

Sanzioni che, però, gli uffici regionali avevano già evitato per tempo.

Adesso con una legge che modifica in parte una norma precedente (la n. 17 del giugno 2007) la Regione chiarisce le competenze amministrative tra l'ente stesso e le province per evitare che, ad esempio, due aziende di uno stesso territorio possano essere soggette a differenti autorità.

Il testo approvato all'unanimità dal Consiglio regionale sancisce che, in materia di rifiuti (specie per quelli urbani e per quelli derivanti da impianti di trattamento e discariche) è la Regione l'ente competente a rilasciare l'Aia (l'Autorizzazione integrata ambientale).

Alle province restano le competenze residuali.

La norma dispone, inoltre, che i gestori degli impianti per il trattamento dei rifiuti devono versare alla Regione Puglia le tariffe per le istruttorie, per i controlli e per i controlli programmati con prelievi ed analisi da parte dell'Agenzia regionale per la protezione ambientale. 

Novità anche per l'elenco dei tecnici competenti in materia di acustica ambientale. Anche in questo settore si rischia di avere confusione. Per questo la legge prova a mettere ordine e dispone che entro 90 giorni dall'approvazione della norma, la Giunta dovrà approvare un regolamento a cui le province dovranno attenersi.

In aula via libera anche alla semplificazione amministrativa per Via e Vas (Valutazioni d'impatto ambientale e Strategiva). L’autorità competente alla procedura VIA provvederà al coordinamento dei procedimenti amministrativi e all’acquisizione unitaria di tutte le autorizzazioni necessarie, fatta eccezione per i permessi edilizi, recita la norma.