Sabato, 24 Agosto 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Bari, le donne si affermano nel nuovo consiglio comunale: bene Maurodinoia e le ex assessore Romano, Palone e Bottalico

Tra i consiglieri più votati anche Elisabetta Vaccarella (Pd) e Micaela Paparella (Pd). Posto in consiglio anche per Picaro - Romito (Lega) e Melchiorre-Finocchio (Fdi)

Pubblicato in Politica il 28/05/2019 da Redazione
Anita Maurodinoia (lista Sud al Centro)


Antonio Decaro schiaccia la concorrenza e si conferma sindaco di Bari. Il primo cittadino uscente ha totalizzato il 66,24% dei voti, chiudendo così la sfida al primo turno. Sono state le preferenze delle consigliere donne a legittimare il successo del nuovo sindaco: basti pensare al record di preferenze totalizzato da Anita Maurodinoia (circa seimila voti), alle ex assessore Paola Romano (circa 2500 voti), Carla Palone (circa 1800 voti) e Francesca Bottalico (1076 voti) e all’ex presidente del primo municipio Micaela Paparella (circa 1700 voti). Tra i consiglieri più suffragati ci sono anche Elisabetta Vaccarella (Pd), Pietro Petruzzelli (Pd), Michelangelo Cavone (Pd), Marco Bronzini (Pd), Vito Lacoppola (Decaro per Bari), Pietro Albenzio (Decaro per Bari) e Alessandra Anaclerio (Decaro per Bari).

Per quanto riguarda la Lega, Michele Picaro e Fabio Romito sono stati i candidati più votati, nel M5S il più suffragato è stato Antonello Delle Fontane, mentre Filippo Melchiorre (Fratelli d’Italia) ottiene il loro quinto mandato in consiglio. 

Saranno 36 i membri del consiglio insieme al sindaco Decaro: 23 posti sono riservati al centrosinistra, dieci al centrodestra e uno al M5S. A questi si aggiungono i
 candidati sindaci Pasquale Di Rella (centrodestra) ed Elisabetta Pani (M5S) che hanno superato la soglia del 3%.



loading...