Lunedì, 22 Luglio 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Brindisi: i tre consiglieri accusati dal sindaco presenteranno una controdenuncia

Riccardo Rossi, Massimiliano Oggiano e Giampiero Pennetta hanno chiarito la loro posizione, negando le accuse di Mimmo Consales

Pubblicato in Politica il 25/06/2015 da Redazione
In una conferenza stampa i tre consiglieri denunciati dal sindaco di Brindisi Mimmo Consales hanno chiarito la loro posizione riguardo la vicenda della ditta ‘Abaco’, dichiarando che sono pronti ad una controdenuncia per diffamazione. Si tratta di Riccardo Rossi, di ‘Brindisi bene comune’, Massimiliano Oggiano de ‘La Puglia prima di tutto’ e Gianpiero Pennetta di Movimento Schittulli. Secondo il sindaco i tre avrebbero esercitato pressioni sui vertici dell’azienda, che si occupa di riscossione dei tributi comunali, per evitare la sanzione disciplinare di un dipendente. Ma i diretti interessati hanno spiegato che le cose sarebbero andate diversamente: “Siamo andati, abbiamo bussato e ci hanno aperto. Abbiamo chiesto – ha dichiarato il consigliere di Brindisi Bene Comune – se quella del licenziamento fosse una decisione definitiva o ci fossero ancora margini, l’azienda ci ha risposto che la decisione era stata presa dalla dirigente dell’ufficio del personale dell’azienda, con la quale avrebbero parlato il lunedì successivo. Detto questo, dopo neanche 5 minuti, siamo andati via, stringendoci la mano”. Non ci sarebbero state pressioni politiche e per questo i tre consiglieri hanno già incaricato i loro legali di procedere per vie legali contro la presunta diffamazione ad opera di Consales.

loading...