Giovedì, 6 Agosto 2020 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Monitor Regione: Nichi Vendola al nono posto tra i Presidenti più amati d'Italia

La classifica nazionale di Datamedia si riferisce al terzo trimestre 2013

Pubblicato in Politica il 25/02/2014 da Redazione
Nichi Vendola (Sel) entra nel podio dei primi dieci governatori d'Italia più amati secondo i dati che emergono dall’indagine Monitoregione dell’istituto di ricerca Datamedia sull’apprezzamento dei governatori di Regione per il quarto trimestre del 2013. La percentuale di gradimento è 50,3%, la stessa di quella ottenuta dal Governatore della Liguria Claudio Burlando (Pd). I due nella precedente rilevazione erano rispettivamente in decima ed undicesima posizione.
I Presidenti più amati d'Italia sono Enrico Rossi (Toscana – PD) e Luca Zaia (Veneto – Lega Nord) con una percentuale di gradimento pari al 57,5%. Rossi conferma la posizione che aveva nella precedente rilevazione, mentre Zaia era terzo nel terzo trimestre. Subito dopo di loro si piazza Stefano Caldoro (Campania – Forza Italia) che con il 55,6% del gradimento passa dalla quarta posizione del terzo trimestre alla terza del quarto.
In quarta posizione troviamo con il 54,3% Debora Serracchiani (Friuli Venezia Giulia – PD), mentre quinto è Nicola Zingaretti (Lazio – PD) che con il 54% perde tre posizioni (era secondo nel terzo trimestre). Sesto Vasco Errani (Emilia Romagna – PD)con il 53% (era quarto nella precedente rilevazione).
Nella top ten troviamo poi in settima posizione Gian Mario Spacca (Marche – PD) che con il 52,1% conferma la sua posizione rispetto al terzo trimestre e Roberto Maroni (Lombardia – Lega Nord) con il 50,6% (era nono a settembre).
Gli unici governatori che vengono rilevati in crescita d’apprezzamento sono Stefano Caldoro con un +2,4% e Debora Serracchiani + 1,1%. La perdita di consensi maggiore si registra invece per Rosario Crocetta con -4,3% al tredicesimo posto, Nicola Zingaretti -3,8% e Giovanni Chiodi arrivato sedicesimo con il -3,2%.
In classifica non è presente il governatore della Sardegna perché nel periodo della rilevazione era in carica Ugo Cappellacci, in seguito alle elezioni regionali in Sardegna è invece stato eletto Pigliaru.