Sabato, 30 Maggio 2020 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

A Bari parchi-rifugio di quartiere, la proposta del candidato Olivieri per combattere il randagismo

Stipulata una dichiarazione d'intenti con gli animalisti della città

Pubblicato in Politica il 23/01/2014 da Redazione

Bari non abbandoni i tanti volontari che quotidianamente si prendono cura dei nostri amici animali meno fortunati. L’impegno per la prossima amministrazione deve essere quello di individuare spazi idonei ad ospitare i parchi-rifugio di quartiere, in cui accogliere provvisoriamente gli amici a quattro zampe in vista delle adozioni. Esiste un nuovo canile in città, inaugurato meno di un anno fa, ma a detta delle associazioni che lo gestiscono non è all’altezza delle necessità”. Questa la dichiarazione di Giacomo Olivieri, Presidente di Realtà Italia e candidato sindaco di Bari, che ha firmato una dichiarazione d’intenti con Marisa Pennisi, in rappresentanza degli animalisti baresi, per l’individuazione di strutture attrezzate, gestite da volontari, per ospitare animali d’affezione. 

“Per incentivare l’adozione di randagi – ha detto Olivieri - proporrò la riduzione dei tributi locali in favore dei baresi che si impegneranno a portare a casa un cane o un gatto prendendoli dai rifugi, si occuperanno di loro e dimostreranno di accudirli al meglio. Mi piacerebbe vedere installati in città dispenser di cibo e acqua ma anche punti di distribuzione di sacchetti per la raccolta delle deiezioni canine: sarebbe la testimonianza di un grande senso civico. Lo stesso che alcuni commercianti baresi già dimostrano ogni giorno posizionando fuori dal loro esercizio ciotole con acqua e croccantini”.

Questo è il terzo progetto che Olivieri presenta per la città. La sua campagna elettorale va avanti.