Sabato, 19 Gennaio 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

'Candidati in terapia', un laboratorio di counseling politico che porta in analisi politici e candidati

Trenta ore tra lectio magistralis e laboratorio guidato da 4 tutor esperti dell’agenzia barese 'Moscabianca'

Pubblicato in Politica il 21/11/2018 da Redazione

Quattro politici in terapia e venti aspiranti terapisti per cercare l’unico valore in grado di fare la differenza nella stagione della neopolitica: l’autenticità.

Si intitola “Candidati in Terapia” la seconda edizione del laboratorio di comunicazione politica dell’agenzia Moscabianca, che vedrà gli interventi magistrali di Massimiliano Panarari, docente alla Luiss di linguaggi politici, Giuseppe Veltri, professore di psicologia sociale all’università di Trento e Giuseppe Di Caterino, capo ufficio stampa del Gruppo per le Autonomie in Senato.  

Si svolge a Bari dal 12 gennaio al 2 febbraio 2019. Trenta ore tra lectio magistralis e laboratorio guidato da 4 tutor esperti dell’agenzia. “Cerchiamo 4 politici pronti a mettersi in discussione e 20 aspiranti terapisti – spiega Serena Fortunato, coordinatrice del laboratorio e socia di Moscabianca -  meglio se laureati o che operano nell’ambito della psicologia, della sociologia, della comunicazione o del giornalismo, per sperimentare un nuovo modello di consulenza politica, in cui il consulente è più simile allo psicoterapeuta perchè in grado di aiutare il politico nel far emergere il suo lato più autentico”.

Nella società del bombardamento informativo, in cui la comunicazione politica vive ora dopo ora attraverso i social, l’autenticità è l’unico valore che consente al politico di alimentare attenzione e consenso, superando anche i limiti o le difficoltà della propria azione politica.

“La verità – spiega -  è che siamo entrati in una nuova era politica e comunicativa. I processi di’ disintermediazione, la sovrapposizione tra vita pubblica e privata, tra scena e retroscena politico. E poi il ruolo degli algoritmi e dei big data per orientare il consenso sulla Rete. È giunto quindi anche il momento di ripensare profondamente le professioni legate alla comunicazione politica. E il modo stesso di pensare alla politica. Questo è uno degli obiettivi della seconda edizione del nostro laboratorio”.

 



loading...

Speciale Bifest2018 RISULTATI, COMMENTI, NOTIZIE Live Tweet