Giovedì, 14 Novembre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Modugno, sequestrati 392mila euro ad un ex assessore della Giunta Rana

Il destinatario del provvedimento è Carlo Vito Liberio. Secondo i giudici avrebbe intascato finanziamenti per l'internazionalizzazione di due società

Pubblicato in Politica il 19/06/2015 da Redazione
L’ex assessore alle attività produttive del Comune di Modugno, Carlo Vito Liberio, è il destinatario di un provvedimento di sequestro conservativo di 11 conti correnti e vari immobili per un valore di 392mila euro. Liberio è imputato dinanzi al gup del Tribunale di Bari per presunti abusi contestati nel 2012 ad alcuni componenti dell’allora Giunta comunale di Modugno. La vicenda risale al 2012, quando finirono in manette il sindaco Domenico Gatti e il primo cittadino dell’amministrazione precedente, Giuseppe Rana, insieme ad altri consiglieri ed assessori. Gli inquirenti scoprirono l’esistenza di una organizzazione a delinquere finalizzata alla concussione, peculato e corruzione tra le mura del Comune. Secondo quanto riportato dal ‘Corriere del Mezzogiorno’, Liberio è accusato di aver ricevuto contributi nazionali per l’internazionalizzazione di due imprese a lui riconducibili, Cardo Export e Onda Export, senza però impiegarli nei modi previsti. I 392mila euro erogati dalla Regione Puglia sarebbero finiti direttamente nelle sue tasche.