Domenica, 31 Maggio 2020 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Regionali: il Tar respinge il ricorso della Poli Bortone

Per i giudici della seconda sezione le schede sono state stampate rispettando i criteri regolamentari

Pubblicato in Politica il 19/05/2015 da Redazione
Le elezioni regionali pugliesi si svolgeranno normalmente e le schede elettorali non verranno ristampate. L’hanno deciso i giudici della seconda sezione del Tar di Puglia, presieduta di Antonio Pasca, analizzando e respingendo il ricorso della candidata di Forza Italia Adriana Poli Bortone. L’ex sindaca di Lecce chiedeva la modifica delle schede, poiché il suo nome era stato posizionato in una facciata troppo affollata mentre quello di Schittulli si presentava al centro della scheda. La Poli è stata anche condannata a pagare 800 euro per ogni parte costituita. La posizione dei nomi dei candidati sulle schede elettorali viene decisa con un sorteggio, così il caso ha voluto che Emiliano e Schittulli siano stati posizionati in una zona ‘più visibile’ per l’elettore. Proprio i due candidati di centrosinistra e centrodestra si sono costituiti in giudizio per impedire che questa decisione potesse diventare obbligatoria. ). In caso di accoglimento del Tar sarebbe stato necessario ristampare oltre 4 milioni e 900mila schede, da distribuire a tutti i comuni, e il tempo a disposizione non sarebbe stato sufficiente.