Giovedì, 29 Ottobre 2020 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Decaro accusa: 'C'è una parte della città che continua a vendere il suo voto' (VIDEO)

E Sannicandro manda un messaggio ai suoi 'competitors' attraverso Facebook

Pubblicato in Politica il 16/02/2014 da Redazione
Il confronto sul rischio che si utilizzi “denaro” per agevolare la “partecipazione popolare” alle primarie continua. Dopo la dichiarazione dall’assessore regionale Guglielmo Minervini e la risposta del neo segretario del Pd Michele Emiliano, a rincarare la dose ci ha pensato il parlamentare Antonio De Caro che il prossimo 23 febbraio si contende con Giacomo Olivieri di Realtà Italia e l’autonomo Elio Sannicandro la candidatura per il centrosinistra a sindaco di Bari.
In un incontro pubblico, dinanzi alle telecamere, Decaro non le ha mandate a dire: “C'è una parte della città che sta continuando a vendere il proprio voto – ha detto - vendono il futuro della città, loro e dei loro figli”.  Ma, ha aggiunto: “In questa città, le persone che non vendono il proprio voto sono molto più numerose di quelle che continuano a venderlo...». E poi, l'appello a votare: “A chi mi ha chiesto, anche solo per scherzo, il rimborso dell'euro che si versa al seggio, ho risposto di no. Preferisco prendere un caffè insieme dopo, ma mai assocerò il mio nome alla circolazione di un solo euro”.
Nello stesso giorno, sulla sua bacheca Facebook, Elio Sannicandro ha invece scritto: “In risposta ai miei competitors per le primarie del Centrosinistra a Bari vorrei dire che: il regolamento edilizio da me predisposto per il comune di Bari prevede già l'obbligo di garantire spazi per deposito biciclette nei nuovi edifici e nelle ristrutturazioni di vecchi edifici (quindi Bari è già avanti avendolo previsto ben prima della proposta di legge presentata da Decaro).
Il parcheggio per camper (promesso da Olivieri) è stato già progettato dal mio ufficio in prossimità della stazione sud-est alle spalle dell'Ikea ed è in fase di predisposizione una gara per l'affidamento della realizzazione e gestione di tale servizio. La localizzazione è stata prescelta dopo una consultazione con esperti camperisti e operatori del settore che chiedono la possibilità di dotare la città di un luogo sicuro per la sosta dei camper dotato dei necessari servizi (acqua, energia elettrica, scarichi e piccolo spaccio oltre alla guardiania) ma che consenta di raggiungere il centro città facilmente con mezzi pubblici per visite turistiche. Così potremmo effettivamente rilanciare la stazione metropolitana delle sud-est vicino all'ikea.
Della serie mentre gli altri parlano io ho già operato!!!”