Domenica, 7 Giugno 2020 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Castellana Grotte, inaugurata la Casa della Salute. Emiliano: 'Presidio per alleggerire il lavoro dei pronto soccorso'

La nuova struttura è costituita da 9 studi Medici di Medicina Generale. Il governatore ha inaugurato la nuova tecnologicamente avanzata TAC 128 strati, allocata presso il Reparto di Radiologia dell'IRCCS Saverio de Bellis

Pubblicato in Politica il 15/11/2019 da Redazione

"Oggi è una giornata molto importante per Castellana Grotte, ma soprattutto per la salute dei suoi cittadini. Abbiamo infatti inaugurato la Casa della Salute, una sperimentazione attiva dal 1 novembre di quest'anno che ha visto 9 studi di medicina generale mettersi insieme, in un'unica Casa della Salute. È un modello da seguire per noi perché, in questo modo, si va incontro al lavoro dei pronto soccorso, alleggerendolo di molto. Spesso infatti si usa il pronto soccorso dell'ospedale come se fosse un medico di famiglia, e invece non solo si finisce per aspettare molte ore perché in quel luogo ci sono altre emergenze, ma soprattutto si rischia di intralciare il lavoro per le urgenze e le emergenze".

Così il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano che questa mattina, accompagnato dal Dg della ASL di Bari Antonio Sanguedolce, ha inaugurato a Castellana Grotte la Casa della Salute e, presso l'IRCCS Saverio de Bellis, la nuova TAC a 128 strati.

"La Casa della Salute – ha continuato Emiliano – non è solo la Casa dei medici di famiglia, ma è anche un vero e proprio presidio territoriale con una serie di ambulatori importanti, centri di riabilitazione anche di natura neurologica, quindi di grande profilo. E poi la Casa della Salute è anche sede di un importante progetto di ricerca dell'IRCCS Saverio de Bellis sullo "Stato Di Salute Nella Popolazione Pugliese". Uno studio che, attraverso un ambulatorio e un laboratorio collocati nella Casa della Salute, e partendo dall'esame dei pazienti più anziani, cerca di comprendere qual è il rapporto tra malattia e stato sociale. Una ricerca – ha concluso il Presidente -  molto importante che la Regione Puglia sta sostenendo con propri finanziamenti".

Il direttore generale ASL Bari, Antonio Sanguedolce ha infine sottolineato i servizi che completeranno l'offerta della Casa della Salute. "Per completare l'offerta – ha specificato Sanguedolce – ci saranno altre 48 ore di Poliambulatorio specialistico, la cui previsione di ore è stata già pubblicata dalla ASL di Bari in data 30 settembre e le cui domande di attribuzione sono in istruttoria presso gli uffici competenti. Tra gli altri servizi da attivare vorrei segnalare il Punto di ascolto del Consultorio Familiare per rispondere alle problematiche psico-sociali e ostetrico-ginecologiche del bacino di utenza"-

Dopo aver inaugurato la Casa della Salute, il Presidente Emiliano ha inaugurato la nuova tecnologicamente avanzata TAC 128 strati, allocata presso il Reparto di Radiologia dell'IRCCS Saverio de Bellis di Castellana Grotte.

"Questa nuovissima TAC – ha detto Emiliano - è già in funzione da quest'estate. È un obiettivo che ci eravamo posti con il direttore generale del de Bellis, Tommaso Stallone, e lo abbiamo raggiunto. Sono stati tutti molto bravi a compiere l'operazione dei sostituzione della vecchia TAC con la nuova in pochissimo tempo, dando la possibilità ai pazienti di continuare ad eseguire questo esami in collaborazione con l'Ospedale Santa Maria degli Angeli di Putignano. Questa è una nuova attrezzatura, modernissima che consente non solo di soddisfare tutte le esigenze ospedaliere dell' IRCCS de Bellis di Castellana, ma anche di dare una mano allo smaltimento delle liste d'attesa sul territorio. Credo davvero che sia stata un'operazione molto importante fatta dalla Direzione generale della direzione strategica di questo IRCCS".

 La TAC 128 strati è stata acquistata con Consip e con un risparmio di 200mila euro ed è attiva da agosto. Ha eseguito circa 2000 esami tra pazienti interni, circa 700, e pazienti esterni, quasi 1.200. L'acquisizione della nuova apparecchiatura TC Ingenuity PHILIPS 128 strati, presso la UO di Radiologia, pone l'IRCCS  al pari con lo stato dell'arte della Diagnostica per Immagini per esami di II livello, consentendo di eseguire esami con tempi di esecuzione   decisamente più rapidi e con risparmio della dose radiante e del mezzo di contrasto iniettato. Contestualmente  le migliori performance  tecniche dell'apparecchiatura aumentano  il dettaglio ed incrementano le possibilità diagnostiche nello studio delle patologie oncologiche e gastroenetrologiche.