Mercoledì, 27 Gennaio 2021 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Decaro presenta la squadra dei candidati ai 5 municipi

Quattro uomini ed una donna in attesa di un bambini

Pubblicato in Politica il 15/04/2014 da Redazione
Antonio Decaro, candidato sindaco del centro sinistra a Bari, ha presentato i candidati alla presidenza dei cinque Municipi di Bari. Si tratta di:
Micaela Paparella per il Primo Municipio (Murat - "borgo Murattiano", San Nicola (Città vecchia), Libertà, Madonnella, Japigia, Torre a Mare, San Giorgio, Sant’Anna);
Andrea Dammacco per il Secondo Municipio (Picone - Poggiofranco - San Pasquale - Carrassi – Mungivacca);
Massimo Spizzico per il Terzo Municipio (San Paolo - Stanic - Villaggio del Lavoratore - San Girolamo – Fesca);
Nicola Acquaviva per il Quarto Municipio (Carbonara - Ceglie del Campo - Loseto);
Giovanni Moretti per il Quinto Municipio (Palese-Macchie, Santo Spirito, Catino-San Pio).
Durante la conferenza stampa di presentazione Decaro ha sottolineato quanto le scelte fatte rispetto ai singoli candidati rappresentino una nuova classe dirigente, “La media di età è di 40 anni – ha detto Decaro - loro saranno i miei vice sindaci. Anzi, sono veri e propri sindaci di città di decine di migliaia di persone. Una grandissima responsabilità, che condivideremo”.
Una presentazione particolare è stata riservata a Micaela Paparella che è in attesa di un bambino. “Le ho chiesto di essere la guida del Municipio del Mare perché è una persona che in questi anni ha lavorato tanto per il quartiere Madonnella e per la città – ha detto ancora il candidato sindaco del centro sinistra - Ha dimostrato coraggio e responsabilità facendo le veci dell’amato Niki Muciaccia e portando a termine i progetti che aveva lasciato in sospeso”.
“Deve essere chiaro – ha puntualizzato infine Decaro - che una donna incinta può mettersi al servizio della comunità, non per una concessione maschile, ma perché anche con questi gesti vogliamo innescare dei meccanismi virtuosi per rendere la società e la politica a misura di donna. La nostra sfida è proprio questa: far sì che le esigenze di una madre, di una donna, possano incontrarsi con quelle della politica e più in generale della comunità in cui vive”.


loading...