Domenica, 17 Novembre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Trivelle, il governatore Emiliano conferma il suo 'no', battaglia a colpi di carte bollate contro Renzi

L'Avvocatura regionale della Puglia sta impugnando i singoli decreti

Pubblicato in Politica Ambiente il 12/08/2015 da Redazione
Michele Emiliano conferma il suo no alle trivellazioni al largo delle coste pugliesi e avvia ufficialmente la sua battaglia legale contro il governo Renzi. L'Avvocatura regionale della Puglia sta infatti impugnando i singoli decreti, in tutto nove, del ministero dell'Ambiente che riguardano la possibilità di trivellazioni lungo le coste. Lo ha reso noto l'ufficio stampa della Regione Puglia, sottolineando che le impugnazioni sono "nel solco di quanto già fatto dinanzi alla Corte Costituzionale" e che l'iniziativa era stata già anticipata dal governatore pugliese, Michele Emiliano. I decreti nei confronti dei quali si stanno preparando le impugnazioni riguardano "le valutazioni di impatto ambientale (Via)" e si riferiscono "ai permessi di prospezione sismica (con la tecnica dell'Air Gun) rilasciati a società multinazionali". Nello specifico, si tratta dei decreti del ministero dell'Ambiente, di concerto con il dicastero dei Beni culturali, che vanno dal numero 103 al 107 e poi i decreti numero 109, 120, 121 e 122. "Sulle stesse posizioni della Puglia - conclude la nota - tutte le Regioni e gli enti Locali che si affacciano sull'Adriatico e sullo Ionio".