Giovedì, 17 Ottobre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Fallimento Mercatone Uno, consiglio regionale approva mozione di sostegno economico a favore dei lavoratori

La mozione sollecita a verificare la possibilità che il sistema bancario pugliese, attraverso una specifica convenzione, anticipi i trattamenti di Cassa Integrazione Guadagni Straordinari

Pubblicato in Politica il 09/07/2019 da Redazione

Il Consiglio regionale, su iniziativa della VI Commissione, ha approvato all'unanimità una mozione di sostegno a favore dei lavoratori della "Mercatone Uno" la cui crisi coinvolge 1800 dipendenti, 256 dei quali occupati nei sei punti vendita in Puglia. 
Il documento impegna il presidente della Regione e la Giunta regionale ad adottare, dinanzi ad una situazione di tale gravità, misure a carattere transitorio e straordinario a sostegno dei nuclei familiari in condizioni di particolare vulnerabilità e difficoltà economica nelle more dell'attivazione degli ordinari ammortizzatori sociali previsti per legge. 
In particolare, impegna il governo regionale ea verificare la possibilità di stanziare un congruo contributo regionale destinato alle Amministrazioni comunali di residenza dei lavoratori coinvolti nel fallimento di "Mercatone Uno", affinché le stesse, per ragioni di carattere sociale ed emergenziale, sostengano finanziariamente i nuclei familiari in difficoltà economica attraverso interventi di sostegno al reddito (contributo per il pagamento di affitto, utenze domestiche, beni di prima necessità, di spese mediche e acquisto di libri di testo o esenzioni e agevolazioni riferite a servizi comunali). 
Inoltre, la mozione sollecita a verificare la possibilità che il sistema bancario pugliese, attraverso una specifica convenzione, anticipi i trattamenti di Cassa Integrazione Guadagni Straordinari, anche in deroga, a favore dei lavoratori coinvolti nel fallimento dell'azienda, senza alcun onere a carico degli interessati. 
Altro impegno riguarda l'esenzione dal pagamento dei ticket per le prestazioni sanitarie dei lavoratori della "Mercatone Uno" e dei loro nuclei familiari che abbiano meno di 28 ore di CIG.