Mercoledì, 5 Agosto 2020 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Parte il piano nazionale per l'edilizia scolastica, alla Puglia 107 milioni di euro

I tre filoni del progetto: scuole 'belle', 'nuove' e 'sicure'

Pubblicato in Politica Istruzione Sviluppo e Lavoro il 07/07/2014 da Redazione
Prende il via il piano nazionale di edilizia scolastica. Scuole “nuove”, “belle” e “sicure”, questi i tre filoni in cui si snoda il progetto, che coinvolgerà complessivamente 20.845 edifici scolastici per investimenti pari a 1.094.000.000 di euro nell’arco del biennio 2014-2015.
Il decreto che sblocca i fondi per la Scuola è stato firmato in queste ore e riguarda la costruzione di nuovi edifici scolastici o di rilevanti manutenzioni, grazie alla liberazione di risorse dei comuni dai vincoli del patto di stabilità per un valore di 244 milioni (#scuolenuove) e del finanziamento per 510 milioni dal Fondo di sviluppo e coesione, dopo la delibera Cipe del 30 giugno, per interventi di messa in sicurezza (#scuolesicure), di decoro e piccola manutenzione (#scuolebelle).
Alla Puglia sono stati destinati 107.184.677,77 milioni di euro, divisi tra tutti i Comuni delle singole province, secondo la tripartizione decisa dal Governo: “Scuole belle” 68.810.384,13 euro, “Scuole sicure” 30.957.505,37 euro, “Scuole nuove” 7.416.788,27 euro. Il totale per la provincia di Brindisi ammonta a 12.406.800,02 euro, di cui 6.722.801,01 euro per le Scuole belle, 5.191.804,01 euro per le Scuole sicure, 492.195 euro per le Scuole nuove.