Giovedì, 19 Settembre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

La rottura tra Fitto e Berlusconi pesa su Forza Italia

Il candidato Schittulli correrà senza l'appoggio del suo partito, ma al fianco dei fittiani

Pubblicato in Politica il 07/04/2015 da Redazione
Non accenna a placarsi la tempesta in Forza Italia. Dopo l’affondo di Raffaele Fitto di sabato scorso, Ricostruttori e fedelissimi di Silvio Berlusconi sembrano ormai destinati a prendere strade diverse. La tensione potrebbe avere conseguenze anche nei gruppi parlamentari. Da qui è partito l’appello del Cavaliere ad abbassare i toni. L’eurodeputato salentino però non demorde, continuando a contestare la dirigenza azzurra. Intanto in Puglia la situazione resta complicata: il candidato Francesco Schittulli è destinato a correre con l’appoggio di Ncd e dei fittiani, ma non con il sostegno del partito che lo aveva candidato, FI. Non ci sarebbe, almeno per ora, un candidato alternativo, escludendo categoricamente ogni contatto con Adriana Poli Bortone. In settimana il rebus regionali sarà chiuso: certo il sostegno a Caldoro in Campania, Ricci in Umbria e Spacca nelle Marche, da ufficializzare quello a Tosi in Veneto mentre in Liguria la partita è ancora aperta: Ncd – si apprende da fonti parlamentari – potrebbe considerare il sostegno alla parte riformista del centrosinistra, ovvero a Raffaella Paita. Lasciando cosi Giovanni Toti col solo appoggio della Lega.

loading...