Lunedì, 16 Dicembre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

I Marò presentano istanza e la ministra Mogherini twitta: "Li riporteremo in Italia"

Oggi telefonata con il suo omologo indiano

Pubblicato in Politica il 07/03/2014 da Redazione
In un tweet, dopo aver parlato al telefono con l'omologo indiano Salman Khurshid, la ministra degli esteri Mogherini ha fatto sapere poco fa: "Lavoriamo per riportarli a casa". I due fucilieri di marina, Salvatore Girone e Massimiliano Latorre, sono in India dal 15 febbario 2012 e non ci sono ancora certezze in merito ad un possibile rientro. La Corte Suprema ha rinunciato ad applicare il Sua Act, l'ormai nota legge antiterrorismo per la repressione della pirateria, ma ricorrerà al codice penale indiano. L'India è intenzionata comunque a lasciare le indagini e la definizione dei capi d'accusa in mano alla Nia, la National Investigation Agency, in sostanza la polizia antiterrorismo. Ma il destino dei due fucilieri sembrerebbe molto legato alle vicende politiche indiane. Dopo cinque anni, infatti, il 7 aprile gli indiani tornano alle urne fino al 12 maggio. Intanto, Massimiliano Latorre e Salvatore Girone hanno presentato alla Corte Suprema indiana una 'petition' (istanza) in cui si oppongono all'utilizzazione della polizia antiterrorismo Nia per le indagini sul loro caso. Lo ha appreso l'ANSA da fonti giudiziarie a New Delhi.