Martedì, 12 Novembre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Scuole a Bari, Emiliano e Decaro scrivono a Matteo Renzi

In due lettere distinte la richiesta d'intervento da parte del governo

Pubblicato in Politica Istruzione Sviluppo e Lavoro il 04/03/2014 da Redazione
Ha prima lanciato un post su facebook per chiedere ai cittadini di aiutarlo a fare una ricognizione sullo stato delle scuole in Puglia, poi ha scritto una lettera pubblica al Presidente del Consiglio Matteo Renzi che, come si sa, nel suo programma ha puntato molto sul ruolo della scuola. Parliamo di Antonio Decaro candidato sindaco per il centro sinistra a Bari che nella sua missiva ha precisato subito: "Come sai, non sono (ancora) sindaco, ma non posso che raccogliere questo Tuo appello". E continua: "Bari è al quarto posto nella graduatoria del rischio strutturale e solo poco più del 15% degli edifici scolastici ha un certificato di agibilità"… "Eppure, nonostante questi problemi, le scuole baresi continuano ad essere una fucina preziosa dove nascono idee, si sviluppa cultura, si diffonde quel senso di appartenenza alla comunità, così indispensabile per costruire le coscienze dei cittadini di domani".
Dopo aver elencato esempi e buone pratiche che si sono distinte nel panorama scolastico cittadino, Decaro ha aggiunto: Su Facebook oggi ho lanciato un appello a studenti, genitori e docenti. Perché ci segnalino le cose che vanno e quelle che non vanno delle loro scuole. E spero che accanto alle giuste lamentele ci siano anche tante segnalazioni positive. Perché da questi buoni esempi vorrei che ripartissimo per trarre l’energia necessaria ad affrontare i mille problemi del mondo dell’educazione".
La lettera si conclude sottolineando l'importanza di "un messaggio concreto di vicinanza agli operatori della scuola, ai dirigenti e ai docenti, che ogni giorno vivono il loro lavoro come una missione. Devono farlo il governo e tutte le istituzioni, me compreso, quando sarò sindaco".
Il sindaco Emiliano ha invece in via ufficiale segnalato al Premier Renzi la scuola materna Regina Margherita nel rione Madonnella per l’intervento prioritario di riqualificazione della scuola materna Regina Margherita, edificio storico dei primi del Novecento situato nel quartiere Madonnella. L’intervento previsto (ripristino strutturale con adeguamento sismico e rifacimento degli impianti) comporta un investimento di un milione e 500mila euro, finanziati nel piano triennale 2014-2016 con la voce "alienazioni".