Martedì, 19 Ottobre 2021 - Ore
Facciamo Notizie

Bruxelles, Vendola dal Commissario Hahn: "Le regioni rischiano di morire per il patto di stabilità"

Alla Puglia riconosciuto' 'un ruolo di modello per le altre regioni''

Pubblicato in Politica Sviluppo il 02/04/2014 da Ferretti
Strategia di specializzazione intelligente, gestione dei fondi comunitari e vincoli del patto di stabilita': questi i temi principali discussi nel corso dell'incontro che si e' svolto questo ieri a Bruxelles tra il presidente della Regione Puglia Nichi Vendola e il commissario europeo alle politiche regionali Johannes Hahn che, nel corso del colloquio, ha riconosciuto piu' volte alla Puglia ''un ruolo di modello per le altre regioni''. ''I risultati che Bruxelles conosce bene e che valuta molto positivamente - ha detto al termine del colloquio il presidente Vendola - hanno un significato particolare, quello di dimostrare che non tutto nell'Europa meridionale e' dissipazione delle risorse pubbliche, spreco, avvitamento dentro l'incapacita' di progettare. C'e' un Sud che vuole camminare speditamente - ha proseguito - verso un futuro migliore che impara a spendere, che sa spendere e che sa progettare. E' stato un incontro molto cordiale e utile - ha aggiunto Vendola - affinche' si possa riscattare l'immagine di un Sud incapace di spendere i fondi comunitari. Bisognerebbe applaudire alla Puglia, cosi' ci ha detto il Commissario Hahn, gratificandoci per quello che abbiamo fatto in questi anni nel corso dei quali noi abbiamo dimostrato non solo capacita' di spendere ma anche qualita' della spesa''. "Abbiamo rivolto una richiesta appassionata al Commissario europeo Johannes Hhan – ha detto Vendola incontrando i giornalisti al termine del colloquio – quella cioè di essere liberati dall’oppressione di quel cappio al collo che si chiama patto di stabilità, altrimenti la Puglia, come tutta l’Italia, rischia di inciampare. Il patto di stabilità ci impedisce di fare ciò che vorremmo fare, non soltanto spendere bene ma aprire subito migliaia di cantieri. Speriamo che l’Europa riesca ad aprire una porta che ha chiuso da parecchio tempo, quella porta che le potrebbe consentire di vedere quali sono le possibilità reali di sviluppo e di crescita".
"Le regioni – ha aggiunto Vendola – rischiano di morire perché il cappio si è stretto sempre di più al collo dei nostri bilanci. Il cappio quest’anno potrebbe spezzarci l’osso del collo. Abbiamo bisogno di spazi finanziari per poter fare il cofinanziamento della spesa comunitaria. Hahn ha ascoltato le nostre perorazioni ha visto e conosce le nostre realizzazioni. Confidiamo molto che l’Europa cominci a capire che è proprio necessario cambiare".


loading...