Sabato, 7 Dicembre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Fitto: 'Pronto a lavorare per i ballottaggi' (VIDEO)

L'ex governatore pugliese risponde agli attacchi interni di FI. Oggi nuovo intervento.

Pubblicato in Politica il 01/06/2014 da Gian Vito Cafaro
E' determinato come non mai, Raffaele Fitto. Determinato a dimostrare che la sua presa di posizione (con la richiesta di primarie in Forza Italia a tutti i livelli) è esclusivamente l'arma per rilanciare il partito.
Dopo la lettera aperta a Silvio Berlusconi, oggi mister preferenze (Fitto è stato il più suffragato di FI alle Europee) è tornato a parlare. "Spaccare Forza Italia? Creare nuovi gruppi parlamentari? Contatti con partiti dell’attuale maggioranza di governo? Solo veleni, bugie e falsità letteralmente surreali", scrive Fitto sul suo sito internet.
Riorganizzare il partito per tornare a vincere: questo il cruccio dell'ex ministro per gli Affari regionali.
"Il problema -vorrei fosse chiaro- non sono io, ma il fatto che dobbiamo rimetterci in contatto con milioni di nostri elettori che stavolta si sono astenuti, a cui dobbiamo riformulare una proposta adeguata" ripetere sempre.
A Fitto continuano ad arrivare risposte pepate ma l'ex governatore pugliese rintuzza gli attacchi: "Non rispondo alle parole di Paolo Romani, che, con sprezzo del ridicolo, ha sentito l’esigenza di andare in tv ad augurarsi che io non faccia come Alfano. E non rispondo ad Alessandro Cattaneo, che ha scelto oggi, e me ne dispiaccio, la via di una polemica immotivata e infondata".
Raffaele Fitto si dice pronto a mobilitarsi per il partito da subito, schierandosi al fianco dei colleghi di partito impegnati al ballottaggio delle amministrative (anche a Pavia, città del sindaco uscente Cattaneo) per dimostrare con "lealtà e generosità, il mio impegno nel nostro movimento".
"Sarà bene, anziché preoccuparci di me - conclude Fitto nel suo intervento odierno - parlare di Renzi e del centrosinistra, costruendo un’alternativa. Gli avversari sono loro, e dobbiamo far sì che i nostri ex elettori che questa volta si sono astenuti tornino da noi, e non scelgano Renzi".