Mercoledì, 20 Novembre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

'Giornata della Donazione', nel quartiere Libertà di Bari una giornata all'insegna della solidarietà e dell'integrazione

Persone provenienti dai più svariati e lontani Paesi, ma ormai radicati in Italia, si presenteranno in piena estate per donare generosamente il sangue sull’autoemoteca

Pubblicato in Lifestyle il 25/07/2019 da Redazione

Il Coordinamento Migranti Puglia (CMP) organizza il 28 luglio, insieme alla Sezione di Bari della FIDAS Donatori Sangue, una Giornata della Donazione. Non è casuale la scelta del periodo: in estate, quando le città si spopolano e si verifica una diminuzione delle donazioni; quando per il caldo e la voglia di ferie, si moltiplicano gli appelli alla donazione di sangue. 

Di contro l’attività negli ospedali continua e si intensifica quella di pronto soccorso con il risultato di una carenza della ‘preziosa risorsa sangue’ e si stenta a raggiungere l’autosufficienza.

In un clima di fratellanza universale persone provenienti dai più svariati e lontani Paesi, ma ormai radicati in Italia, si presenteranno in piena estate per donare generosamente il sangue sull’autoemoteca nel cuore del popolare quartiere Libertà, dalle 8 alle 12 in Piazza Risorgimento, davanti alla scuola elementare Garibaldi; sarà una festa incentrata sul gesto che più efficacemente rende concreto il concetto di fratellanza ed integrazione: la donazione del sangue senza distinzione di cittadinanza, religione, colore della pelle. Il Dono di sé per chiunque ne abbia bisogno. I prelievi saranno effettuati dal Personale del Servizio trasfusionale dell’Ospedale S. Paolo di Bari sull’autoemoteca della ASL, mentre la raccolta sarà organizzata e gestita dalla Sezione di Bari della FIDAS. Il Centro di Servizio al Volontariato ‘San Nicola’ metterà a disposizione i gazebo che accoglieranno in piazza le associazioni coinvolte e i rappresentanti delle varie etnie, oltre che i donatori. Alla iniziativa aderiscono l'Associazione LiberaMente ed Impegno 95. Visto l’alto valore civico dell’iniziativa e la sua collocazione in un quartiere assai bisognoso di integrazione “sana” e “corretta”, sia l’Assessorato alla Città solidale e inclusiva del Comune di Bari che la Regione Puglia hanno concesso il loro Patrocinio, sottolineando così quanto Bari sia incline a promuovere i valori della solidarietà concreta e della armoniosa convivenza fra i suoi abitanti, indipendentemente dalla loro provenienza geografica.