Lunedì, 26 Ottobre 2020 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Oro ed argento, riserve di valore per mettere al sicuro il proprio capitale

Da sempre rappresentano eccezionali beni rifugio

Pubblicato in Lifestyle il 22/01/2020 da Teresa Salerno

Oro ed argento, riserve di valore per mettere al sicuro il proprio capitale

L’inasprirsi della situazione in Medio Oriente, a seguito dell’uccisione del generale iraniano Qasem Soleimani ad opera degli Stati Uniti, ha avuto profonde ripercussioni sui mercati. L’immediata crescita del prezzo del petrolio ha infatti fatto capire come per chi intende investire si riproponga ancora una volta il tema relativo alla ricerca di asset in grado di costituire un approdo sicuro, anche nel caso in cui la situazione dei mercati precipiti.
Una categoria, quella dei beni rifugio, in cui rientrano a pieno titolo anche i cosiddetti metalli nobili, ovvero oro e argento. Anche loro, ogni volta che la situazione sui mercati inizia ad agitarsi, esaltano la loro funzione di riserva di valore. Prima di investire è sempre bene controllare il valore in quel momento, si parla quindi di 
quotazione dell'argento e di quotazione dell’oro.

I metalli preziosi continuano ad essere molto ambiti, a patto che siano Made in Italy

L’investimento in oro e argento è praticato da un numero sempre maggior di persone. Chi opta per questo genere di commercio deve però fare attenzione ad alcuni fattori che possono mettere in sicurezza il proprio investimento. Il primo dei quali consiste nel privilegiare le ditte professionali, altamente specializzate, che possono essere riconosciute per le loro caratteristiche inconfondibili.
Tra di esse particolarmente importante è proprio la provenienza. Devono cioè essere italiane, avere i caveau, le sedi operative, amministrative e legali, interamente sul nostro territorio. Ma soprattutto, l’italianità si traduce nella certificazione ad opera della Banca d’Italia. 
Proprio la legge provvede a stabilire che ogni operatore deve essere distinto da un codice personale rilasciato dalla banca centrale ed è soggetto a verifiche periodiche da parte dell’UIF (Ufficio Investimenti Finanziari). Una garanzia assoluta che mette al riparo gli investitori da pessime sorprese.

Una vera e propria assicurazione contro le turbolenze dei mercati finanziari

Una volta scelta l’azienda con cui rapportarsi, si può quindi iniziare a investire in oro e argento. Sapendo che la loro miglior dote è rappresentata proprio dal fatto di accrescere il loro valore in condizioni estreme di mercato.
Una dote che potrebbe risultare preziosa proprio in questo 2020. L’anno, infatti, è iniziato con la firma dell’accordo sui dazi tra Cina e Stati Uniti, ma vede ancora sul tappeto un numero notevole di fattori potenzialmente in grado di provocare una crisi di grandi proporzioni. 
Basti pensare in tal senso alla minaccia elevata da Donald Trump nel recente convegno di Davos, nel corso del quale il tycoon che occupa attualmente la posizione di Presidente degli Stati Uniti ha nuovamente affermato la sua intenzione di elevare dazi contro l’automotive europeo. 
Ove ciò accadesse potrebbero risentirne due economie estremamente importanti, come quella tedesca e la nostra, innescando conseguenze imprevedibili.