Sabato, 14 Dicembre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Bricolage: gli strumenti di cui non si può fare a meno

Una borsa degli attrezzi non può mancare in nessuna casa

Pubblicato in Lifestyle il 21/12/2018 da Teresa Salerno

Il bricolage è una passione che sta coinvolgendo sempre più persone, tra le quali si trovano anche molte donne. Del resto, provvedere a qualche riparazione domestica e creare qualche cosa da sé, magari utilizzando materiali riciclati, è sempre fonte di grande soddisfazione

Tuttavia, è bene specificare, soprattutto a coloro che non hanno esperienza in questo settore, che è necessario procurarsi gli attrezzi adatti, in modo da poter operare al meglio. Di fatto, non serve comprate tutto subito, ma è meglio puntare a pochi strumenti di ottima qualità.

Del resto, molto dipende da che cosa si ha intenzione di fare e dal progetto che si vuole portare a termine. Tuttavia, vi sono alcuni attrezzi che non possono mancare, anche quando si è alle prime armi e che costituiscono la base da cui partireper attuare interventi sempre più articolati e complessi.

Il set base per approcciarsi al fai da te

La prima cosa da sottolineare a coloro che vogliono entrare nel mondo del bricolage, è che bisogna avere grande pazienza e soprattutto voglia di imparare. Infatti, è indispensabile capire come si utilizzano gli attrezzi da lavoro, in quanto anche lo strumento più banale può arrecare danno se non lo si sa maneggiare al meglio. Detto ciò, è bene passare a parlare del kit baseche si deve avere per potersi approcciare a questo hobby meraviglioso, che sta contagiando sempre più persone, in tutto il mondo. 

Di fatto, la cosa più importante sono leviti ed ichiodi, che devono essere acquistate in diverse forme e lunghezze. Nei negozi fisici e online è possibile trovare anche degli starter pack, utili per iniziare al meglio. Ovviamente, però, è necessario dotarsi anche di martellie di cacciavite, ma anche di una pinza universalee di diverse chiavi inglesi, meglio se dal 7 al 20. 

Non deve mancare poi un taglierino, le chiavi a brugola, un seghettocon lame intercambiabili, fogli di carta vetrata, occhiali protettivi, guanti di sicurezza e del nastro isolante. Da acquistare è anche un metro, una livella a bollae una torcia a LED. E come dimenticare la cassetta o la borsa porta attrezziin cui riporre tutto l'occorrente, così da averlo sempre a portata di mano?

Gli strumenti elettrici indispensabili

Per agevolare alcuni lavori che possono risultare particolarmente faticosi e noiosi, come stringere viti e martellare chiodi, è possibile dotarsi fin da subito di alcuni strumenti elettrici. Ovviamente, immancabile è il trapano, che deve essere provvisto di differenti punte, in modo da poter agire sia a livello dei muri che del legno. Tuttavia, degno di nota è anche l'avvitatore, anch'esso munito di differenti punte, in modo da far fronte a qualunque tipo di esigenza. 

Per chi, invece, vuole darsi da fare con il legno, particolarmente utile è la levigatrice, ma può risultare indispensabile anche uncompressore, magari di piccolo formato con cui rimuovere facilmente i residui di truciolato. Di fatto, però, non è possibile pensare di avvalersi di tali strumenti, senza dotarsi di adeguate protezioni, in modo da garantire massima sicurezza anche negli interventi più pericolosi, come barriere anti-ferita, occhiali di protezioneguanti.