Martedì, 25 Giugno 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Natale EquoSostenibile, degustazione gratuita di Panettoni per promuovere le finalità della cooperativa Unsolomondo

L’obiettivo del commercio equo sostenibile è quello rendere l’attività economica uno strumento per incentivare pratiche agricole e produzioni sostenibili

Pubblicato in Lifestyle il 20/11/2018 da Redazione

Presepi artigianali provenienti da tutto il mondo per raccontare la Natività. E ancora, decorazioni e idee regalo: dai box Solidali Italiani per gustare prodotti biologici nostrani al vassoio Equosolidale dal mondo con  tisane, infusi, cioccolata, cereali, spezie, biscotti. Senza tralasciare il cesto regalo Equogoloso o la scatola regalo BioCosmesi. Tante idee regalo per un Natale equo solidale che contribuisca a tutelare i piccoli produttori e le pratiche di produzione responsabile.

È questo il Natale equo solidale immaginato dalla cooperativa Unsolomondo che sabato 24 novembre, offrirà un assaggio delle varie tipologie di Panettoni EquoSolidali insieme a un focus su tutte le referenze alimentari e di artigianato dedicate al Natale. L'appuntamento è dalle 9 alle 13 nella sede di via Pavoncelli 124.

Quella di sabato 24 sarà anche un'occasione per conoscere i principi su cui si basa il commercio equo e solidale e che proprio nel periodo natalizio assume un'importanza straordinaria: economia sostenibile di una filiera trasparente, tutela dei lavoratori, dell'ambiente, della legalità, cooperazione sociale internazionale ed italiana e microcredito.

 

 “Abbiamo scelto ancora una volta  un momento di convivialità perché vogliamo far capire che sono i gesti più semplici, quelli quotidiani che possono rappresentare il cambiamento - spiega Piero Schepisi, presidente di Unsolomondo -. Scegliamo il Natale perché possa rappresentare anche un momento di riflessione  sulla provenienza dei prodotti che acquistiamo, per esempio. Solo scelte consapevoli possono avere la certezza del rispetto dei diritti delle persone e dell’ambiente, contribuendo concretamente ad un mondo più equo e giusto".

Chiari e precisi sono i modi in cui il commercio equo e solidale opera da sempre: riconoscere ai produttori prezzi equi e condizioni economiche adeguate, assicurare alle donne parità di retribuzione e possibilità di emancipazione, garantire contratti di lavoro condivisi e condizioni di lavoro dignitose, promuovere modelli di produzione sostenibile e di consumo responsabile, sono alcuni dei principi su cui si fonda il commercio equo e solidale. L’obiettivo è rendere l’attività economica, uno strumento per incentivare pratiche agricole e produzioni sostenibili. Ancor di più nel periodo natalizio.

 

Unsolomondo, dal 1994 promuove il commercio equo e solidale in Puglia. Un gruppo di giovani raccolti ed accolti dai Missionari Comboniani, hanno dapprima approfondito e studiato e poi avviato fra mille difficoltà, l’idea di un commercio e di una economia giusta e solidale.



loading...