Sabato, 7 Dicembre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Viaggio a Matera: Capitale della Cultura 2019

Il 2019 è l’anno di Matera. Perciò mettete in calendario tra i vostri prossimi viaggi un salto a Matera, la città dei Sassi.

Pubblicato in Lifestyle il 19/02/2019 da Teresa Salerno

Il 2019 è l’anno di Matera. Perciò mettete in calendario tra i vostri prossimi viaggi un salto a Matera, la città dei Sassi. Se ci siete già stati sarà l’opportunità di partecipare ai tanti eventi in programma per celebrare un riconoscimento importante. Sia dal punto di vista culturale che per la valorizzazione di uno dei gioielli storici e architettonici del nostro Paese. Se questo sarà il vostro primo viaggio a Matera abbiamo deciso di darvi alcuni consigli utili per organizzare la vostra visita.

Come arrivare a Matera

Raggiungere la città dei sassi non è così semplice. Ma del resto ogni viaggio presenta le sue difficoltà e a volte sono proprio queste a renderlo emozionante e avventuroso. Se volete viaggiare in comodità e leggerezza vi consigliamo di optare per un volo aereo con arrivo all'aeroporto di Bari. Da qui ci sono servizi navetta su prenotazione che vi porteranno direttamente a Matera.

In treno potete raggiungere la stazione ferroviaria di Bari e prendere il treno a scartamento ridotto delle Ferrovie Apulo Lucane che in un’ora circa vi portano alla città di Matera.

In auto vi rimandiamo ai vari siti di navigazione online per scegliere l’itinerario migliore e più comodo per voi. Verificate comunque sempre i parcheggi più vicini e comodi alla struttura in cui avete deciso di soggiornare. 

Cosa vedere a Matera

Nel corso del 2019 ogni giorno dell’anno avrete la possibilità di partecipare a eventi e manifestazioni, mostre e percorsi creati ad hoc per celebrare Matera Capitale della cultura 2019. E poi c’è la città stessa, gioiello architettonico di incomparabile fascino e suggestione.

Una visita alla Casa Grotta di Vico Solitario è l’opportunità di entrare in un tipico ambiente materano. Una struttura ipogea scavata nel tufo che ci riporta indietro nel tempo con i suoi arredi originali. Ogni ambiente è una nicchia di storia. Troviamo il vecchio focolare con la cucina e un piccolo tavolo attorno al quale si riuniva la famiglia. E poi un ambiente dedicato agli animali, anch'esso scavato nella roccia, con la mangiatoia e una cavità dove era disposta la paglia.

Altrettanto affascinante è il viaggio alla scoperta della Matera sotterranea di cui il Palombaro Lungo costituisce uno dei luoghi più magici. Un immenso spazio al di sotto di Piazza Vittorio Veneto dove possiamo ammirare le enormi cisterne ipogee in cui veniva conservata l'acqua piovana. È un luogo di incomparabile suggestione con pareti dalla forma arrotondata la cui altezza raggiunge i 15 metri. 


Artigianato tipico di Matera: una tradizione secolare

Nei pressi di Piazza Vittorio Veneto sono tanti i negozi di souvenir e le botteghe tipiche di artigianato locale che meritano una sosta prima di perseguire nel nostro viaggio alla scoperta di Matera. Senza dubbio spiccano gli oggetti realizzati in tufo dall'abile maestria degli artisti locali e i tipici fischietti “Cuccù” provenienti dalla tradizione locale e dal valore prettamente scaramantico.

Cucù - storie di un simbolo. from Visual Thinking on Vimeo.

Perfetti per arredare la casa, oppure per un regalo originale. Quello che potrebbe risalutare piuttosto complicato è il loro trasporto. Perché si sa a molti di noi piace viaggiare leggeri e simili regali rappresentano un ingombro sia in auto che soprattutto in aereo. Vale allora la pena valutare opzioni alternative al trasporto, semplici, economiche e sicure. 

Visitando il sito di spedizioni Packlink, è possibile confrontare online e velocemente il servizio e i prezzi dei corrieri nazionali e internazionali che operano in città o che possono raggiungerla da centri limitrofi.  

A noi non resta che acquistare il prodotto che più ci piace, come gli splendidi sassetti in tufo o gli originalissimi timbri per il pane, accedere al sito per scegliere per esempio il servizio del corriere SDA su Packlink, inserire grandezza e peso del pacco, nonché l’indirizzo di destinazione. Il corriere passerà in negozio per il ritiro.  

Fatto questo possiamo proseguire leggeri verso la discesa che ci porta da Piazza Vittorio Veneto a quella di S. Pietro Caveoso dove all’orizzonte si apre una scenografia da togliere il fiato. 

Il Parco della Murgia Materana con le sue chiese rupestri scavate nel tufo, i suoi pinnacoli di roccia e in alto a destra possiamo ammirare la splendida Chiesa di Madonna de Idris con al suo interno pregevoli affreschi bizantini. Da piazza Caveoso proseguiamo lungo la salita di vicolo Solitario che ci conduce fino a Rione Malve tra le case scavate nella roccia: gli autentici Sassi di Matera. È in questo rione che nel contesto di valorizzazione culturale di Matera 2019 si è sviluppato il Dea, Museo demoetnoantropologico della città. Un’occasione unica per capire a fondo la storia umana, economica e sociale di uno dei luoghi simbolo della città e di un intero territorio.


Vale la pena uscire dalla zona dei Sassi per seguire l’itinerario che ci porta sulla sommità della città di Matera fino a Castello Tramontano. Un’imponente struttura di controllo del territorio la cui costruzione risale al XVI secolo e non è stata mai ultimata. Il signorotto locale, infatti, fu giustiziato da alcuni abitanti di Matera per le esorbitanti tasse che aveva imposto alla popolazione per la costruzione della struttura. 

A questo punto seguendo il cammino che abbiamo percorso ritorniamo nel centro storico di Matera per sederci in uno dei tanti locali tipici della città per un meritato riposo e un assaggio delle prelibatezze locali.