Domenica, 15 Settembre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Sempre più e-commerce: le nuove abitudini di spesa dei pugliesi

In crescita il settore delle scommesse online

Pubblicato in Lifestyle il 04/02/2019 da Teresa Salerno

L'Italia è il paese dei centri storici, delle piazze e delle passeggiate tra i vicoli antichi delle città. Gli stranieri ci invidiano i nostri centri abitati a misura d'uomo, in cui è gradevole passeggiare e in cui si trovano ancora bellissimi negozi non assorbiti dalle grandi catene multinazionali. Eppure, nonostante questo, sempre più italiani scelgono di fare acquisti online.

 

Lo segnalano i dati dell'Istat e riportati dal sito Corriere Comunicazioni.  Gli acquisti via internet nel nostro paese sono aumentati nel 2018 del 13,6%, parzialmente a discapito delle compere nei negozi tradizionali, che sono diminuite dello 0,6% in valore. A farne le spese sono soprattutto i piccoli negozi, che perdono l'1,5%, mentre la grande distribuzione non è quasi toccata dal cambiamento. In totale, il valore degli acquisti fatti online dagli italiani nel corso dell'anno che si è appena concluso sono stati di ben 27 miliardi di euro.

 

I settori dove in Italia si spende di più in rete sono l'abbigliamento, la tecnologia e, per quanto riguarda i servizi, i viaggi. Ma vanno benone anche l'editoria, il cibo, e i prodotti di bellezza.

 

Ma gli italiani amano molto anche spendere sui giochi online. Anche se in rete è possibile giocare gratuitamente, molti sono comunque disposti a spendere denaro su questo tipo di divertimento, in particolare quando ci sono di mezzo le scommesse e le possibilità di vincere. Il settore delle scommesse online è in continua crescita, e anche se sono moltissimi i siti dove si offrono giochi di casinò e slot machine senza dover spendere un soldo – si vedano ad esempio le slot machine gratis di slotmachinegratis.com – molti preferiscono spendere qualcosa per avere la possibilità di intascare una bella vincita.

 

E in Puglia come vanno le cose nel mondo degli acquisti online? Il tacco dello stivale si dimostra assai meno propenso a comprare online rispetto ad altre zone del paese. Almeno è questo quanto emerge dall'indagine realizzata dalla società Alkemy e riportata sul Sole24Ore. In effetti, quasi tutte le province pugliesi si assestano tra le posizioni più basse della classifica per numero di ordini fatti via internet. Bari è 102°, Brindisi 103° e Barletta Andria Trani 105°. Anche Taranto, Lecce e Foggia rimangono al di sotto della media nazionale.

 

Segno che nella regione le persone preferiscono ancora comprare dal loro negoziante di fiducia. Inoltre, può essere che dietro questa poca propensione a comprare online ci sia anche una poca confidenza con i metodi di pagamento elettronici, che del resto è ben nota in tutta Italia ma in particolare al sud.



loading...