Domenica, 25 Agosto 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Taranto, vertenza lavoratori Lts. Solidarietà di Vendola

Il presidente rivolge un appello anche alla Marcegaglia

Pubblicato in Lavoro Sviluppo e Lavoro il 04/06/2014 da Redazione
“Vorrei esprimere tutta la mia solidarietà ai trasportatori del consorzio tarantino Lts che sono in sciopero ad oltranza, presidiando da giorni gli ingressi della raffineria Eni e bloccando l’uscita delle autocisterne, per evitare l’affidamento del servizio a imprese settentrionali, sottraendolo così alle imprese tarantine. Il lavoro che nasce sul territorio, deve restare sul territorio, soprattutto se questo territorio si chiama Taranto. Sarebbe un paradosso se ad una città, già dolente e martoriata per il danno ambientale, si aggiungesse un ulteriore dolore per la perdita di posti di lavoro, determinato proprio da una decisione della raffineria Eni. Chiedo dunque alla neo presidente dell’Eni Emma Marcegaglia di rivedere le posizioni dell’azienda affinchè siano rispettati gli impegni assunti, quelli cioè di affidamento del lavoro ai consorzi del territorio. Chiedo altresì al Governo, e ai suoi interlocutori più sensibili, di avviare tutte le azioni necessarie per approfondire la complessa vertenza e ricercare soluzioni in grado di mantenere i livelli occupazionali”. Dimostra così la sua solidarietà il Presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola ai lavoratori trasportatori del consorzio Lts di Taranto, impegnati negli appalti per conto della raffineria Eni, in sciopero da giorni.


loading...