Lunedì, 30 Marzo 2020 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Un sud tutto cuore e innovazione: Mariarita Costanza scelta nella giuria di 'Shark Tank'

La donna imprenditrice avrà un ruolo da protagonista nel primo business-format di Italia Uno, giudicando le idee dei concorrenti

Pubblicato in Lavoro Donne Sviluppo e Lavoro il 20/05/2015 da Redazione
La Produzione di ‘Shark Tank’, il primo business-format al mondo sulle Startup per notorietà e ascolti, e la Direzione generale di Italia Uno hanno scelto Mariarita Costanza, fondatrice e direttore tecnico di Macnil-Gruppo Zucchetti, per
far parte della giuria di un nuovo programma. Shark Tank è nato in Giappone (su NTV) e attualmente è prodotto in più di venti paesi, tra cui il Regno Unito (BBC), USA (ABC), Canada e Australia.
Il programma è dedicato a chi ha un buon progetto imprenditoriale ed è alla ricerca di un finanziatore che possa farlo diventare una realtà. Le regole del programma sono semplici ma ferree: ogni aspirante imprenditore presenta la propria idea ad un panel di cinque veri e propri “squali” alla ricerca di investimenti interessanti. I cinque “shark” hanno ben chiaro in mente cosa “funziona” e cosa, invece, è destinato al fallimento.
Il nome di Mariarita non è sconosciuto al grande pubblico: dopo aver partecipato alle trasmissioni ‘Porta a porta’ su Rai Uno e ‘Coffee Break’ su LA7, il suo nome è stato ripreso dai più importanti media nazionali ed associato ad un modello di fare impresa al femminile vincente, che dev’essere sostenuto con orgoglio.

Mariarita, classe 1971, mamma di due bimbi, ha da subito accettato la sfida dell’attuale suo marito, nonché socio in MACNIL, Nicola Lavenuta: non emigrare, ma creare un’azienda di Information Technology a Gravina in Puglia (BA), un territorio prettamente agricolo e lontano dai poli tecnologici del nord Italia.
Nel 2001 nasce la MACNIL, cominciando come una “start-up”, con un prestito bancario e utilizzando il lavoro di tesi di Mariarita nel mondo degli SMS, quindi proponendo soluzioni web di messaggistica alle aziende e facendosi notare dalle più importanti compagnie telefoniche mobili. I primi anni sono stati di continua ricerca e aggiornamento in giro per l’Italia in fiere e convegni, fino all’arrivo nel 2004 di una esigenza nuova del mercato, quella del fleet management (localizzazione satellitare GPS), ovvero la possibilità di monitorare gli spostamenti, le soste, i km percorsi e i consumi dei mezzi aziendali.
Oggi la MACNIL è la prima azienda di fleet management sul territorio nazionale e ha cominciato il percorso di internazionalizzazione.