Lunedì, 23 Settembre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Boom delle imprese femminili in Italia: sono 1,3 milioni

A mostrare il dato è l'Osservatorio per l'imprenditoria femminile di Unioncamere e InfoCamere, sulla base dei dati del I trimestre 2015.

Pubblicato in Lavoro Donne Sviluppo e Lavoro il 19/05/2015 da Redazione
Cresce sempre più la presenza delle donne nel mondo dell’impresa. Secondo uno studio dell’Osservatorio per l’imprenditoria femminile di Unioncamere e Infocamere, le donne sarebbero a quota 1.295.942. In media, più di una impresa su cinque è femminile. I casi più significativi possono essere individuati nelle attività dei servizi per la persona, dove le imprenditrici rappresentano il 58,6%, o l’assistenza sociale non residenziale con il 56,8%. Il dato cresce se si guarda all’apporto delle donne all’interno del mondo artigiano, nel quale le 214.815 imprese artigiane a guida femminile rappresentano quasi il 16% del totale imprese esistenti al marzo 2015.
L’incidenza dell’imprenditoria artigiana femminile diventa addirittura maggioritaria nella confezione di articoli di abbigliamento, con il 55,9%, specializzandosi nel tessile (dove la componente femminile raggiunge il 42,3% sul totale degli artigiani). Il presidente di Unioncamere, Ferruccio Dardanello, ha commentato i dati confortanti sottolineando che “Le donne imprenditrici hanno contribuito e continuano a contribuire in misura notevole a quella componente del made in Italy di qualità per la quale il nostro Paese è noto in tutto il mondo". Dardanello ha definito l’impresa femminile “una risorsa straordinaria”.

loading...