Martedì, 19 Novembre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Puglia: Consiglio Regionale approva la mozione del M5S contro il decreto 'Buona scuola'

I consiglieri pentastellati: 'Abbiamo ottenuto un grandissimo risultato che restituisce un po’ di speranza a tanti docenti e lavoratori del mondo della scuola'

Pubblicato in Lavoro Sviluppo e Lavoro il 01/08/2015 da Redazione
Ieri il consiglio regionale ha approvato all’unanimità la mozione del Movimento 5 Stelle che impegna la Giunta regionale a sollevare, previo il parere degli uffici legislativi regionali, la questione di legittimità costituzionale alla Corte Costituzionale contro il ddl sulla buona scuola.

“La battaglia nazionale per salvare la nostra scuola parte dalla Puglia – dichiarano gli otto consiglieri pentastellati – ieri in consiglio regionale abbiamo ottenuto un grandissimo risultato che restituisce un po’ di speranza a tanti docenti e lavoratori del mondo della scuola. La Regione Puglia potrà fare espresso riferimento contro la chiamata diretta, l’alternanza scuola-lavoro che obbliga all’esperienza lavorativa svilendo così il diritto al solo studio e contro lo strapotere del dirigente scolastico che lede così l’autonomia del Collegi a favore di un uomo solo al comando.”

All’entusiasmo dei consiglieri si aggiunge quello dei parlamentari M5S che da tempo lavorano per contrastare il ddl istruzione, si esprime in questi termini il deputato pugliese M5S membro della Commissione Cultura, Giuseppe Brescia: “Un primo importante passo verso l'abolizione del ddl la buona scuola che di buono ha sempre meno. Le notizie che giungono dalle assegnazioni dei primi posti sono a dir poco preoccupanti: insegnanti costretti ad emigrare al nord, discipline scoperte, insomma tutto quanto avevamo previsto si sta verificando, purtroppo. Ora Emiliano ha assunto un impegno davanti alla nazione – concludono i pentastellati - che lo rispetti per il bene della scuola pubblica italiana. Noi non smettiamo di dare battaglia, ma c’è bisogno della partecipazione di tutti. Uniti si vince.” Già in queste ore fanno sapere i pentastellati, “stanno calendarizzando o discutendo la mozione anche Umbria, Abruzzo, Lombardia, e le altre Regioni seguiranno presto”.