Sabato, 14 Dicembre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Prodotti tipici pugliesi, come spedire pacchi fragili

Come spedire le specialità culinarie pugliesi in Italia e nel mondo in modo veloce, a tariffe ridotte e senza danneggiare le confezioni.

Pubblicato in Enogastronomia il 31/05/2016 da Teresa Salerno

Se avete un negozio online di prodotti tipici come vino o olio extravergine pugliese, oppure se volete semplicemente spedire ai vostri cari in trasferta le vostre confetture e conserve, saprete bene che una delle preoccupazioni maggiori è quella di vedere recapitata la merce a destinazione con le confezioni integre e senza danni. Non è infatti sufficiente scrivere “pacco fragile” all’esterno dell’imballaggio: vediamo quindi quali sono gli accorgimenti per ridurre i rischi legati al trasporto di prodotti fragili e per rendere felici clienti e parenti.

Proteggere gli oggetti con materiale da imballaggio

La prima cosa da fare è avvolgere ciò che vogliamo spedire con un rivestimento protettivo. Se abbiamo a disposizione un budget limitato possono bastare carta velina o fogli di giornale, altrimenti è possibile optare per la schiuma di polietilene o per il pluriball. In ogni caso la carta va fissata con del nastro isolante subito dopo avere riempito gli eventuali spazi vuoti con il materiale da imballaggio rimanente. È possibile anche inserire più oggetti in ogni scatola ma mai avvolti insieme: scontrandosi durante il trasporto potrebbero riportare danni gravi.

La scelta del contenitore

Si tratta dell'aspetto più importante, su cui è bene investire la maggior parte del budget di imballaggio. Il consiglio è quello di ricercare sempre scatole di cartone ondulato, meglio ancora se con pareti con due o tre strati sovrapposti e dalle dimensioni più possibile vicine all'oggetto da spedire. Una volta trovato il contenitore giusto cercate di coprire gli angoli o le superfici sporgenti degli oggetti per evitare di danneggiarlo.

Composizione del pacco

Una volta trovata la scatola ed incartata la merce, è il momento di impacchettare tutto. I singoli oggetti devono essere collocati nel centro del contenitore. Se il pacco comprende più elementi è bene dividere ciascuno di essi con dei separatori di cartone, prima di posizionarli nell'area centrale. Successivamente va inserito il materiale di imballaggio in ogni spazio della scatola rimasto vuoto, anche se state spedendo un singolo oggetto: ridurrete comunque il rischio di urti durante il trasporto. Una volta predisposto, il pacco va sigillato con nastro da imballaggio (preferibilmente con la scritta “Fragile” stampata sulla superficie) e vanno apposti su di esso ulteriori adesivi che indicano la delicatezza della merce.

Scelta del corriere espresso

Benché sia sempre possibile assicurare la merce da spedire con polizze dedicate, il rischio di danni durante il trasporto non può mai essere eliminato del tutto. Per ridurre più possibile eventuali inconvenienti, il consiglio è quello di investire nei servizi di consegna più rapida, diminuendo il tempo che la vostra merce passerà sui mezzi di trasporto. Per scegliere il corriere giusto potrebbe rivelarsi molto utile affidarsi a comparatori dei prezzi di spedizione come Packlink valutando bene anche i servizi aggiuntivi offerti dai diversi operatori tra i quali Poste italiane, Bartolini, UPS, TNT e altri. Vi farete così un'idea dei possibili rischi a cui è sottoposta la vostra merce ed avrete la possibilità di valutare se è il caso o meno di utilizzare uno specifico corriere per la spedizione.

Come imballare alcuni tra i prodotti più fragili

Bottiglie e vasetti di vetro: per la spedizione delle bottiglie di vetro, alcuni corrieri forniscono imballi speciali per il loro trasporto. Altrimenti, bottiglie di olio o di vino vanno inserite all’interno di specifici portabottiglie in polistirolo, oppure in contenitori appositamente brevettati per il trasporto in corriere come Ewine secure pack. Anche i vasetti di vetro contenti ad esempio confetture, conserve o composte devono essere impacchettati con attenzione, in verticale, separati l’uno dall’altro con materiale da imballaggio: in questo modo si evitano rotture, ma anche urti tra i barattoli che potrebbero altrimenti perdere il sottovuoto.

Piatti: devono essere imballati in verticale in piccole e medie scatole rivestite con carta da imballaggio sgualcita sulla parte inferiore e superiore . Avvolgete ogni piatto con il pluriball e fissate con nastro adesivo. Posizionare la carta tra ogni piatto.

Bicchieri: avvolgete singolarmente con carta da imballaggio ogni pezzo e posizionate la carta anche negli spazi vuoti. Utilizzate scatole di piccole e medie dimensioni e lasciate uno spazio per il materiale da imballaggio sopra e sotto il contenitore. Posizionate gli oggetti più pesanti sul fondo della scatola.

Quadri e fotografie: le cornici dovrebbero essere inserite in scatole piccole con strati di carta da imballaggio tra ogni pezzo. Anche in questo caso vanno lasciati gli spazi sul lato superiore ed inferiore della scatola per il materiale da imballaggio. I pezzi più grandi devono essere avvolti in coperte ed avvolti nella carta.